30/11/2021sereno

01/12/2021pioviggine e schiarite

02/12/2021pioggia

30 novembre 2021

Treviso

Per i camionisti stranieri niente obbligo di Green pass: "Ingiusto"

Gli autotrasportatori trevigiani di Confartigianato in rivolta: "Penalizzate le imprese italiane"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

autotrasportatori

TREVISO - “L’interpretazione congiunta fornita solo nella giornata dai Ministeri delle Infrastrutture e della Salute, con cui si precisa che gli autotrasportatori provenienti dall’estero possono liberamente circolare senza green pass, a condizione che le operazioni di carico/scarico siano effettuate da altro personale è ingiusta e discriminatoria”. Questa la posizione di Confartigianato Trasporti Marca trevigiana sulla deroga per i camionisti senza Green pass che arrivano dall’estero.

Per la categoria è “inaccettabile che il governo preveda un regime alternativo sulla normativa del green pass ad unico vantaggio delle imprese estere”. “Avevamo richiesto a gran voce soltanto chiarezza applicativa per la peculiare attività lavorativa dei trasportatori e medesima applicazione delle regole a tutti gli operatori senza alcuna distinzione basata sulla nazionalità. Al contrario - continua Danilo Vendrame, presidente Autotrasportator trevigiani - con tale palese discriminazione per gli autotrasportatori italiani, il Governo fa un doppio autogol: acuisce la tensione sociale già altissima nel Paese aumentando la rabbia di chi viene penalizzato e favorisce la concorrenza”.

I trasportatori di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana chiedono fermamente che venga rivista la nota ministeriale e che siano garantite, anche per le imprese estere, le medesime condizioni applicate a quelle nazionali altrimenti si potrebbero verificare episodi di rabbia e malcontento diffusi. Negli scorsi giorni abbiamo denunciato il rischio di una paralisi delle attività economiche e degli approvvigionamenti. “Non ci riterremo responsabili per gli eventuali blocchi che spontaneamente si potrebbero verificare e consigliamo alle imprese di non incorrere in sanzioni evitando di far circolare i propri mezzi alla cui guida ci saranno conducenti sprovvisti di green pass”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×