26 novembre 2020

Vittorio Veneto

Cansiglio: immortalato un cucciolo di gatto selvatico e una seconda cucciolata di lupi

La foresta del Cansiglio si conferma un habitat pullulante di vita ma soprattutto un luogo di riproduzione anche del gatto selvatico

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Cansiglio: immortalato un cucciolo di gatto selvatico e una seconda cucciolata di lupi

CANSIGLIO – Il gatto selvatico si riproduce anche in Cansiglio. È questa l’importante scoperta fatta dai volontari dell’Associazione Naturalistica Lorenzoni di Vittorio Veneto nell’ambito del progetto di citizen science “Wildlife Camera Project”, coordinato da Luca Zanchettin. Un’iniziativa importante, avviata 3 anni fa per seguire le tracce dei lupi, che ha consentito di realizzare anche un video con le immagini del fototrappolaggio.

A rivelare la presenza stabile di almeno una coppia che si riproduce le immagini catturate da una fototrappola di un cucciolo di gatto selvatico. Circostanza che ha scalzato l’ipotesi che ci fossero solo presenze occasionali, provenienti da are vicine. Una grande notizia per i faunisti che però non è la sola a destare interesse verso quanto sta accadendo d’importante in Cansiglio.

Le immagini catturate infatti hanno rivelato che la coppia di lupi stabilitasi nell’antico bosco ha avuto una secondo cucciolata: 5 bei lupacchiotti in salute infatti sono stati immortalati mentre si abbeveravano in una pozza d’acqua. A spiegare nel dettaglio l’esito delle osservazioni dei faunisti è Luca Zanchettin.

“Il lupo si è riprodotto nuovamente in Cansiglio nel 2020: dato confermato dall’attività di monitoraggio faunistico condotta dai volontari dell’Ass. Naturalistica Lorenzoni di Vittorio Veneto che tramite il fototrappolaggio ha confermato la nascita di cinque cuccioli. Essi sono la seconda figliata del branco formatosi in Cansiglio nel 2019, la quale formazione e sviluppo sono stati documentati e studiati dallo stesso gruppo di volontari”.

Zanchettin precisa che i piccoli, nati a maggio: “Sono stati immortalati per la prima volta alla fine di luglio intenti a socializzare e abbeverarsi. Il branco, pur non avendo utilizzato la stessa tana dell’anno scorso, ha mantenuto la medesima area di randez-vous dell’anno precedente. La foresta del Cansiglio offre zone indisturbate e sicure dove la specie trova i siti ideali per la riproduzione e l’allevamento della prole, grazie all’estensione della foresta e l’abbondanza di ungulati selvatici, sua preda principale”.

Un monitoraggio costante e delicato quello dei faunisti che ha inizialmente documentato la formazione della coppia di lupi e la costituzione del branco: “Mantenendo finora volutamente la riservatezza sui risultati per non fomentare eccessiva attenzione mediatica, che avrebbe un impatto negativo sulla fauna selvatica nelle fasi molto sensibili quando si formano delle nuove dinamiche nell’ecosistema della foresta”. Tiene a precisare Zanchettin.

Da gennaio 2020 ad oggi le video-catture indipendenti di lupo sono state ben 20 e ancor più sorprendentemente 31 quelle di gatto selvatico: “Tra cui un individuo di pochi mesi a testimonianza del fatto che nella foresta Cansiglio la specie non è presente solo in fase di dispersione dalle aree limitrofe ma è anche riproduttiva. Il 2020 è stato caratterizzato dalla pasciona del faggio, ovvero una produzione di faggiole straordinariamente abbondante la quale favorisce la comunità dei roditori, prede elettive del gatto selvatico”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttore responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

22/11/2020

Il Cansiglio in un’app

A portata di smartphone percorsi, attività, punti di interesse e locali della piana

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×