11 agosto 2020

Rugby

Cardiff la spunta sul filo di lana

Ottima gara del Benetton in Galles, ma alla fine vincono i padroni di casa: finisce 34-24

Rugby

la gara di Cardiff

CARDIFF - Sul sintetico dell’Arms Park di Cardiff i Leoni tornano a giocare dopo cinque settimane dall’ultima volta.

Il primo tempo di Treviso è ottimo, con Keatley e soci che segnano tre mete, rimanendo sempre reattivi nei placcaggi difensivi e determinati nella conquista territoriale. Poi nella seconda frazione, complice anche la stanchezza dovuta al ritmo partita che mancava da diverso tempo, il Benetton cede nei dieci minuti conclusivi, con i Blues che vincono 34-24. I Leoni prendono un punto per il bonus mete.

Il XV di coach Crowley parte subito forte e si porta nei 22m avversari. L’azione degli ospiti viene fermata da un mark chiamato da Amos. Prima mischia del match nella metà campo di Cardiff e i Leoni non consentono ai Blues di avanzare.

All’8′ Sperandio con un grandissimo calcio fa guadagnare una sessantina di metri ai biancoverdi e al 10′ una progressione tambureggiante di Ioane spacca in due la linea difensiva dei gallesi, con il numero 11 trevigiano che trova il varco giusto e serve a Keatley – oggi capitano – l’ovale della prima meta dei Leoni. La trasformazione dell’irlandese si stampa sul palo. Cardiff prova a reagire ed entra nei 22 biancoverdi, ma un errore di trasmissione conduce i gallesi all’in avanti.

Al 17′ c’è una una mischia debordante di Treviso, poi un’irregolarità dei Blues consente alla “Crowley band” di impossessarsi di un preziosissimo calcio di punizione. Keatley manda i suoi sui 5m avversari. Dalla touche ne consegue una maul avanzante dei Leoni che stritola la difesa dei Blues e al 22′ è Herbst a schiacciare la seconda marcatura del Benetton, per il 12-0 a favore di Treviso. Keatley trasforma.

Ma al 24′ Cardiff accorcia le distanze con la meta di Harries, convertita da Tovey. Due minuti più tardi uno sfortunato Ian Keatley colpisce per la seconda volta il palo su un piazzato a favore degli ospiti.

I Leoni sembrano averne di più, hanno una touche sui 5m ed i gallesi sono costretti a fermare il drive biancoverde irregolarmente. Finché al 35′, dopo un multifase a pochi passa dalla linea di meta dei padroni di casa, Halafihi di prepotenza va a siglare la terza meta della giornata dei Leoni. Keatley è preciso dalla piazzola. E alla fine della prima frazione un poderoso Benetton è avanti 19-7.

Inizia la ripresa e nel Benetton entra Manu per Lamaro. Cardiff va subito forte e al 46′ il centro Smith varca la linea di meta per riavvicinarsi ai biancoverdi. Al 51′ viene ammonito Keatley per un in avanti volontario e al 53′ i Blues fissano la terza meta con Edwards; la successiva trasformazione di Tovey porta i gallesi sul 19-19. Subentra McKinley per Sperandio.

Cardiff avrebbe l’opportunità di passare per la prima volta in vantaggio, ma Tovey fallisce il piazzato. Crowley cambia tutta la prima linea e inserisce Petrozzi per Trussardi.

Nel momento di maggiore difficoltà, in inferiorità numerica, i Leoni tirano fuori gli artigli e ruggiscono. Risalgono costantemente il campo e al 62′ un dirompente Halafihi spezza due placcaggi avversari, andando a schiacciare l’ovale della quarta meta trevigiana, la doppietta personale per lui.

McKinley sbaglia la trasformazione e il Benetton conduce 24-19.

I gallesi non mollano e a dieci minuti dall’80 passano in vantaggio con la meta di Davies, trasformata da Tovey. Lo stesso numero 10 di casa dalla piazzola aggiunge tre punti per i padroni di casa e al 77′ il neoentrato Jones appoggia la meta che chiude il match per i Blues. Tovey non è preciso ai pali.

Il risultato finale dice Cardiff Blues 34, Benetton Rugby 24.

CARDIFF BLUES - BENETTON TREVISO 34-24
Marcature: 10′ meta Keatley, 21′ meta Herbst tr. Keatley, 24′ meta Harries tr. Tovey, 35′ meta Halafihi tr. Keatley; 46′ meta Smith, 53′ meta Edwards tr. Tovey, 62′ meta Halafihi, 70′ meta Davies tr. Tovey, 75′ p. Tovey., 77′ meta Jones.

Note: 51′ cartellino giallo a Keatley. Trasformazioni: Cardiff: 3/5 (Tovey 3/5); Benetton Rugby: 2/4 (Keatley 2/3, McKinley 0/1). Punizioni: Cardiff: 1/2 (Tovey 1/2) ; Benetton Rugby: 0/1 (Keatley 0/1).

Cardiff Blues: 15 Hallam Amos (78′ Max Llewellyn), 14 Jason Harries, 13 Garyn Smith, 12 Ben Thomas (78′ Dan Fish), 11 Ryan Edwards, 10 Jason Tovey, 9 Lloyd Williams (C) (66′ Lewis Jones), 8 Josh Turnbull, 7 Olly Robinson, 6 Shane Lewis-Hughes (59′ Will Boyde), 5 Seb Davies, 4 James Ratti (41′ Rory Thornon), 3 Scott Andrews (62′ Dmitri Arhip), 2 Liam Belcher (58′ Kristian Dacey), 1 Rhys Gill (30′ Brad Thyer).
Head coach: John Mulvihill

Benetton Rugby: 15 Luca Sperandio (54′ Ian Mckinley), 14 Angelo Esposito, 13 Ignacio Brex, 12 Marco Zanon, 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley (C) (71′ Tommaso Benvenuti), 9 Charly Trussardi (58′ Luca Petrozzi), 8 Toa Halafihi, 7 Federico Ruzza, 6 Michele Lamaro (40′ Nasi Manu), 5 Eli Snyman (76′ Marco Fuser), 4 Irné Herbst, 3 Tiziano Pasquali (58′ Simone Ferrari) (68′ Tiziano Pasquali), 2 Tomas Baravalle (58′ Hame Faiva), 1 Nicola Quaglio (58′ Cherif Traore).
Head coach: Kieran Crowley

 

 

fonte: benettonrugby.it

 

Altri Eventi nella categoria Rugby

il General manager del Mogliano Rugby 1969 Massimiliano Piccin con Francesco Fabi
il General manager del Mogliano Rugby 1969 Massimiliano Piccin con Francesco Fabi

Rugby

Importanti operazioni di mercato per la società trevigiana

Nuovi ingressi in squadra per il Mogliano Rugby

MOGLIANO VENETO – Mogliano Rugby ufficializza il mediano di mischia Francesco Fabi: rinnoverà ancora una volta la propria permanenza con i colori biancoblù.

Marco Lazzaroni
Marco Lazzaroni

Rugby

«Spero che lo stop di cinque mesi possa averci fatto bene in vista dell'imminente ripresa»

Lazzaroni, settima stagione in maglia Benetton

TREVISO - Prosegue imperterrita la preparazione del Benetton Rugby verso il grande rientro contro le Zebre del 21 agosto in GuinnessPRO14.

Matteo Blessano
Matteo Blessano

Rugby

Importante novità di mercato per la storica società trevigiana

All'Omar Villorba torna Matteo Blessano

VILLORBA - L'Omar Villorba continua a mettere a segno in vista della ripresa dell'attività agonistica nuovi importanti colpi nel rugby mercato, confermandosi quale polo di attrazione per molti giocatori di caratura, in particolar modo quelli cresciuti rugbisticamente a Villorba.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×