30/11/2022velature estese

01/12/2022nuvoloso

02/12/2022pioggia debole

30 novembre 2022

Castelfranco

Castelfranco, tenta il furto in casa: l'inquilina sente il ladro e lancia l'allarme

I Carabinieri hanno bloccato un 25enne con attrezzature da scasso e col lenzuolo pronto per contenere il bottino

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Castelfranco, tenta il furto in casa: l'inquilina sente il ladro e lancia l'allarme

CASTELFRANCO - Mercoledì sera a Castelfranco Veneto i Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 25enne di origini moldave dimorante nel vicentino, già noto alle Forze dell’Ordine. Pattuglie di militari dell’Arma stavano già svolgendo un servizio di prevenzione in zone residenziali quando sono stati allertati per un tentativo di furto in atto dalla Centrale Operativa 112 dell’Arma cui era giunta la telefonata di allarme di una donna 84enne che aveva udito dei rumori sospetti provenienti da una delle finestre dell’abitazione. Lo straniero è stato bloccato dal personale operante, mentre effettivamente stava tentando di irrompere all’interno dell’abitazione della pensionata dopo aver forzato una finestra, utilizzando un cacciavite e una leva in ferro. Gli attrezzi sono stati sequestrati assieme ad un paio di guanti e ad un panno-lenzuolo bianco che probabilmente sarebbe servito per “contenere” il bottino asportato.

Al termine delle rituali formalità, l'arrestato è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo previsto stamane presso il Tribunale di Treviso, ove risponderà delle contestazioni di tentato furto aggravato in abitazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli. Ulteriori indagini sono in corso, finalizzate a riscontrare eventuali responsabilità dell'indagato in ordine ad altri analoghi reati. Continua dunque senza sosta l’attività dell’Arma dei Carabinieri trevigiana finalizzata al contrasto dei reati contro il patrimonio, in special modo i furti in danno di abitazioni private. Proprio nelle ore scorse, in collaborazione con i colleghi veneziani, una collaborazione ha portato ad intercettare e bloccare una vettura di grossa cilindrata segnalata in provincia di Treviso perché sospettata di essere utilizzata da soggetti dediti a reati predatori, con la contestazione ad uno degli occupanti dei reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli in concorso.

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×