22 febbraio 2020

Vittorio Veneto

Chiude, dopo 30 anni, la palestra Gym&Tonik di Vittorio Veneto

La città perde l’unico centro per sole donne. Il titolare: "Ho fatto di tutto per salvarla"

Stefania De Bastiani | commenti |

immagine dell'autore

Stefania De Bastiani | commenti |

Chiude, dopo 30 anni, la palestra Gym&Tonik di Vittorio Veneto

VITTORIO VENETO – Chiude le serrande dopo 29 anni di attività, la palestra Gym&Tonik di Vittorio Veneto, l’unica in città per sole donne. Una chiusura a cui il titolare Maurizio Magagnin è stato costretto. “Non avrei mai voluto che finisse così – spiega – Ho fatto di tutto per salvare questo servizio, ma non c’è stato modo di tenerlo in vita”. Il motivo della chiusura è di tipo economico: “La proprietà dell’immobile, che volendo è residenziale, vuole vendere - precisa Magagnin – E la mia famiglia si è impegnata per comprarlo con un mutuo bancario ma mercoledì alle 12.30 la banca ci ha comunicato che le garanzie non erano sufficienti”.

 

“Quando ho aperto – continua il titolare - è stato subito un successo e fino al 2012 siamo andati avanti bene. Quell’anno sono iniziati i problemi: il fatturato, negli ultimi sei anni, si è quasi dimezzato, eppure le spese sono rimaste tali. Le risorse per investire sull’innovazione, inoltre, mancavano. La mia idea si è rivelata vincente ma in questo contesto economico e in una città come Vittorio Veneto di meno di 30mila abitanti, la palestra non aveva terreno per crescere come avrei voluto”. Il Gym&Tonik è stata l’unica palestra creata e pensata solo per le donne, dando un servizio a 360° che, come spiega Magagnin, “è unico in Italia”.

“Il format che abbiamo proposto non ha eguali – precisa – Le donne, per la loro fisiologia, sono diverse dagli uomini e tutto ciò che noi facevamo era pensato per le loro esigenze e necessità. L’esercizio fisico mirato, l’attività in acqua, la nutrizionista biologa che seguiva l’alimentazione, l’estetica, il termarium. Siamo anche andati oltre, facendo ricerca: abbiamo studiato il sonno, e ora ci stiamo concentrando sul problema dello stress. Perché non si parla solo di benessere, ma di salute. Purtroppo questo servizio, rivolto a quella classe media che fino a qualche anno fa era la maggioranza, ora non ha trovato più grosso riscontro”.

 

La palestra ora ha 530 iscritte. Dove andranno? “Ho fatto un accordo con Renzo Turbian, titolare del Bobadilla, che ringrazio vivamente per la disponibilità. Le iscritte potranno continuare il loro abbonamento nella sua palestra di Vittorio Veneto”. “Sono certo – commenta Turbian - che al Bobadilla troveranno l’ambiente e le attenzioni giuste per vivere una completa esperienza di movimento e benessere”.

E i dipendenti? “Mi dispiace molto per loro, è stata una batosta per tutti. Qualcuno cercherò di inserirlo nell’organico del Fit for Life, la palestra di Conegliano “sorella” del Gym&Tonik”. Lunedì 11 giugno, dopo 30 anni, la storia del Gym&Tonik si conclude. Con 530 donne che rimangono senza quella che, per loro, era una secondo casa.

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

30/09/2018

“Ho perso 50 kg in 6 mesi”

Da grasso a super-atleta: Brian Sandre di Godega ha rivoluzionato la propria vita dopo essersi guardato allo specchio

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×