24 settembre 2020

Esteri

Conclave al via, con l'extra omnes chiusa la Cappella Sistina

|

|

Conclave al via, con l'extra omnes chiusa la Cappella Sistina

CITTA' DEL VATICANO - Al via il Conclave per l'elezione del successore di Benedetto XVI. il Maestro delle Celebrazioni pontificie, monsignor Guido Marini, ha pronunciato l''Extra Omnes' e tutti gli estranei hanno abbandonato la Cappella Sistina, lasciando soli i 115 elettori.

Poco prima i cardinali, riuniti nella Sistina, hanno pronunciato la formula del giuramento che precede l'avvio dei lavori del Conclave. La formula, prevista dalla costituzione apostolica Universi Dominici Gregis, è stata pronunciata dal cardinale Giovanni Battista Re, che in conclave svolgerà le funzioni di decano. Sotto al Giudizio universale di Michelangelo, il porporato, tra la schiera delle berrette rosse, disposte in due file per ciascun lato, ha pronunciato in latino la formula. E' poi stata la volta dei cardinali elettori, che hanno giurato uno ad uno prima di dare inizio ai lavori del Conclave.

I 115 cardinali pronunciano un giuramento singolo che contiene la formula tradizionale "spondeo, voveo ac iuro". In particolare, i cardinali, dopo aver posato la mano destra sul Vangelo esprimono il giuramento di segretezza nel quale come cardinali di Santa Romana Chiesa "dell'ordine dei vescovi, presbiteri, diaconi" promettono di obbligarsi in un giuramento "tutti e singoli di osservare esattamente e fedelmente tutte le norme contenute nella costituzione apostolica".

I cardinali nel pomeriggio si sono raccolti in preghiera nella Cappella Paolina. Al canto delle litanie dei Santi i porporati hanno poi raggiunto la Cappella Sistina dove, dopo il canto del Veni Creator, hanno pronunciato il giuramento per chiudersi infine in conclave.

(Adnkronos)

 


| modificato il:

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×