20/01/2022coperto

21/01/2022sereno

22/01/2022sereno

20 gennaio 2022

Castelfranco

Consensi unanimi per il corso europeo contro i traffici di droga tenutosi a Castelfranco

I 40 funzionari delle 21 delegazioni europee hanno potuto studiare e discutere sulle nuove tecnologie e metodologie d'indagine antidroga. Plauso per la scelta di Castelfranco come sede.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Partecipanti al corso anti-droga di Cepol

CASTELFRANCO - A oltre un mese dall’appuntamento che ha visto Castelfranco diventare la capitale della sicurezza l’Unione Europea, è stato pubblicato il resoconto dei 5 giorni di lavoro da parte di Cepol, l’Agenzia dell’Unione Europea per la formazione delle Polizie e delle Autorità di contrasto, nell’ambito del corso “Cross-border Drug Investigations”(Indagini antidroga transfrontaliere).

Organizzato insieme dall’École Universitaire Internationale (EUI), il corso ha scelto la città del Giorgione come alternativa alle grandi città e ha visto la partecipazione di 21 delegazioni internazionali, per un totale di 40 funzionari e ufficiali, provenienti dalle forze dell’ordine degli stati membri dell’Unione Europea e di altri stati partner. Le 5 giornate hanno visto inoltre la presenza ufficiale di Europol, Eurojust, Frontex, Empact, nonché di professionisti ed esperti provenienti dalle Forze dell’ordine e intelligence italiane (DIA, Guardia di Finanza, Polizia di Stato), spagnole e francesi.

Il corso ha esaminato il fenomeno del traffico di droga transfrontaliero, attraverso la comprensione di nuove forme di ‘modus operandi’ e della catena di approvvigionamento della droga, con particolare focus sulle nuove tecnologie e sul loro utilizzo a supporto delle indagini e della raccolta di informazioni. Attenzione è stata poi rivolta ai metodi e alle tecniche per le attività sotto copertura, con particolare riferimento all’aumento delle capacità cognitive dell’operatore e al superamento dei limiti cognitivi che influenzano le indagini e la raccolta di informazioni. Infine si è proceduto alle analisi criminali, investigative e di intelligence di diversi casi di traffico di droga, al fine di comprendere gli aspetti multi-sfaccettati del fenomeno e le relative connessioni, specialmente con il mondo finanziario.

Le lezioni hanno affrontato tutti gli obiettivi formativi del corso, affrontando i temi principali e quelli trasversali, grazie anche alla tavola rotonda, alle esercitazioni e alla discussione delle più recenti operazioni internazionali congiunte condotte anche sul suolo italiano con la presenza degli ufficiali che hanno condotto le operazioni.

Il giudizio positivo sul corso è stata pressoché unanime, con alcuni partecipanti che hanno anche lodato la scelta di tenere le lezioni a Castelfranco, come testimoniato da un partecipante proveniente dall’Estonia: «Grazie a Cepol e a EUI per aver organizzato un corso così eccezionale. Tutto è stato pensato nei minimi dettagli. Lezioni utili e fantastiche attività per il tempo libero».

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×