27 settembre 2021

Vittorio Veneto

Cordignano, l'evento e lo spiedo scatenano le polemiche

A Cordignano la “Giornata dell’aratura” fa discutere: un gruppo di cittadini ha scritto una lettera aperta

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Cordignano, l'evento e lo spiedo scatenano le polemiche

CORDIGNANO - A Cordignano la “Giornata dell’aratura” fa discutere. Un gruppo di cittadini, infatti, nei giorni scorsi ha diramato una lettera aperta: in paese l’evento di domenica scorsa è così diventato un “caso”. “Tra il rumore assordante di vecchi trattori e il pranzo comunitario a base di speo, si è trattato praticamente di un comizio elettorale della lista “Cordignano Viva”, con tanto di manifesti affissi sugli alberi e foto dei candidati sul trattore: La civica ripropone Roberto Campagna come candidato sindaco per la terza volta alle prossime elezioni comunali del 3 e 4 ottobre di quest’anno”, scrive il gruppo di cittadini. Gli autori della lettera hanno tirato in ballo anche la presenza del logo del Consorzio Agrario di Treviso e Belluno sul volantino dell’evento.

 

“Non crediamo comunque che gli elettori cordignanesi ed in particolare gli agricoltori si lascino abbindolare così facilmente dal rumore di un vecchio Landini”, scrive il gruppo di cittadini. “Sono sorpreso del comunicato dei Cittadini indignati perché, se fossero stati veramente disturbati dal rumore causato dai vecchi Landini, sarebbero venuti direttamente domenica sul posto, anziché scrivere quella lettera – replica il candidato sindaco Campagna -. Tutto ciò mi fa invece pensare che dietro ci sia la "mano" di qualcuno che non è stato infastidito dal rumore, ma disturbato dal riscontro positivo ottenuto dalla Giornata dell'Aratura. E' stata invece una bella festa dedicata all'agricoltura, all'aperto, come non se ne vedevano da tempo a Cordignano. Poi, voglio puntualizzare che il Consorzio Agrario, citato a sproposito, non ha sponsorizzato la manifestazione, ha semplicemente colto (con intelligenza secondo il mio punto di vista) l'opportunità di pubblicizzare alcuni mezzi ai propri o potenziali clienti”.

 

“Il Consorzio Agrario di Treviso e Belluno non ha effettuato alcuna sponsorizzazione alla Giornata dell'Aratura – fa sapere il consorzio -. Gli organizzatori della stessa hanno chiesto alcuni trattori per esposizione e giustamente è stato dato seguito a questa richiesta. Gli organizzatori, con ogni probabilità in segno di ringraziamento, hanno inserito il logo del Consorzio su un volantino che non presenta alcun segno di evento elettorale, bensì di presenze istituzionali come sempre accade nelle manifestazioni. L'interesse del Consorzio è stato quello di stare vicino agli agricoltori e agli imprenditori agricoli che hanno frequentato la festa indipendentemente dalla loro fede politica. Il Consorzio Agrario di Treviso e Belluno è apolitico ed apartitico, ma non è schiavo di supposizioni, false accuse e maldicenze”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×