03 aprile 2020

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Coronavirus, Valdo risponde alla crisi: 700 euro in più ai dipendenti per il mese di marzo

L'azienda ha concesso anche una polizza assicurativa che prevede un'indennità di ricovero e di convalescenza ed inoltre un'assistenza post ricovero

| commenti |

| commenti |

Coronavirus, Valdo risponde alla crisi: 700 euro in più ai dipendenti per il mese di marzo

VALDOBBIADENE - Un contributo straordinario di 700 euro per il mese di marzo ed una polizza assicurativa sono stati concessi da Valdo Spumanti a tutti i suoi dipendenti. L'azienda ha inoltre dato il suo supporto per il recupero dell'ospedale Guicciardini di Valdobbiadene, che era chiuso dal 1999, dove sono stati ripristinati più di 140 posti letto oltre ad un patrimonio sanitario importante per la comunità locale.

 

Inoltre l'azienda di prosecco ha messo in atto provvedimenti di emergenza per il lavoro dei suoi dipendenti; ha organizzato il lavoro da casa con lo smart working e dove non era possibile ha attribuito spazi individuali al personale, nel rispetto delle direttive di sicurezza. Ai dipendenti, infine, è stato dato un contributo straordinario di 700 euro per marzo ed una polizza assicurativa che prevede un'indennità di ricovero e di convalescenza ed inoltre un'assistenza post ricovero.

 

"Valdo Spumanti, come molte aziende italiane, è da sempre fondata sui valori di una grande famiglia e i provvedimenti messi in campo sono proprio quelli di tutela e protezione che avrebbe adottato un buon padre di famiglia" commenta il presidente Pierluigi Bolla. "Vogliamo che si sentano al sicuro consapevoli del fatto che per ogni difficoltà potranno contare sulla nostra forza e sulla nostra determinazione, in attesa di potranno contare sulla nostra forza e sulla nostra determinazione".

 

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×