09/12/2022rovesci di pioggia

10/12/2022pioggia debole

11/12/2022pioviggine

09 dicembre 2022

Cronaca

Covid, in Cina esplode la rabbia contro la politica 'contagi zero'

Si ribalta pullman diretto a centro per la quarantena, 27 morti. Sui social: "Siamo tutti su quel bus, solo che non ci siamo ancora schiantati". Scatta la censura.

| AdnKronos |

| AdnKronos |

Covid in Cina

CINA - Esplode la rabbia in Cina. I cinesi riversano sui social le ire contro le autorità che insistono sulla politica 'Zero Covid'. L'ultimo caso che fa arrabbiare la popolazione del gigante asiatico, a poche settimane dal Congresso e dall'attesa 'incoronazione' di Xi Jinping per un inedito terzo mandato, è la morte di 27 persone in un incidente che ha visto coinvolto il bus con cui venivano trasportate in una struttura per la quarantena in una Cina che persevera tra lockdown, test di massa e isolamento.

I fatti sono avvenuti alle prime ore di ieri nella provincia sudoccidentale di Guizhou. Sul bus c'erano in tutto 47 persone, le altre venti risultano ferite. A Guizhou, sottolinea la Cnn citando dati ufficiali, solo due persone sono morte a causa del Covid dall'inizio della pandemia su 38 milioni di abitanti e sabato nella provincia sono stati confermati in tutto 712 nuovi casi di coronavirus, circa il 70% del totale in tutto il Paese.

L'incidente ha subito fatto capolino nel pomeriggio di ieri tra gli argomenti più popolari su Weibo, prima - scrive il Guardian - di scomparire improvvisamente dai primi 50 'trending topic'. Cancellati da WeChat alcuni tra i post più critici, rimossi da Weibo i commenti più duri. "Cosa vi fa pensare che un giorno non sarete su quell'autobus notturno?", ha scritto un utente, che - sottolinea la Cnn - ha ottenuto più di 250.000 like prima di incappare nella censura cinese. "Siamo tutti su quel bus - ha commentato qualcun altro - Solo che non ci siamo ancora schiantati".

Secondo la polizia della contea di Sandu, il bus "si è ribaltato su un lato". Una delle foto circolate ieri sui social mostra un pullman con la parte superiore completamente accartocciata su se stessa, mentre viene trainato e 'sanificato' dall'esterno da un operatore protetto da una tuta anticontaminazione. Ed è diventato virale, sottolinea ancora il Guardian, anche un altro scatto che immortala di notte i passeggeri e l'autista del bus con le tute anticontaminazione.

Le autorità di Guizhou hanno confermato che il mezzo "trasportava in quarantena persone legate all'epidemia" dal capoluogo Guiyang, città con sei milioni di abitanti, messa in lockdown a inizio settembre. Non è chiaro se i passeggeri fossero pazienti Covid, contatti stretti di persone risultate positive o semplicemente persone che vivevano in edifici in cui sono stati riscontrati casi di positività. E, evidenzia la Cnn, non è chiaro neanche perché il bus viaggiasse di notte dal momento che in Cina sono vietati gli spostamenti di pullman a lunga percorrenza tra le 2 e le 5 del mattino. L'incidente, secondo le autorità, è avvenuto alle 2.40 e il bus era in viaggio da Guiyang verso una contea a 249 chilometri di distanza dalla città.
 

 



AdnKronos

Dossier

Covid

Aggiornamenti sull'evoluzione pandemia di SARS-CoV-2

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×