26 novembre 2020

Cronaca

Covid, dal Giappone all'India: il contagio non si ferma

|

|

Covid, dal Giappone all'India: il contagio non si ferma

ESTERI - Il Coronavirus continua a colpire duramente anche oltre i confini dell'Europa. Prosegue l'emergenza in Giappone, dove Tokyo ha confermato un nuovo record di 539 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Viene così superato il precedente record di giovedì, quando erano stati riferiti 534 contagi. Lo riferisce il governo di Tokyo, aggiornando a 37.317 il totale dei positivi confermati nella capitale del Giappone.

 

E' il terzo giorno consecutivo che a Tokyo si registrano più di 500 contagi confermati, come riporta l'emittente pubblica Nhk. L'allerta resta alta anche in India, dove il ministero della Sanità ha confermato 46.232 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore. Sale così a 9.050.597 il numero dei contagiati nel Paese, come riporta la Johns Hopkins University. Preoccupa in particolare la situazione a Nuova Delhi, dove le terapie intensive e il principale centro crematorio sono vicini a completare la loro capacità ricettiva.

 

Nelle ultime settimane nella capitale indiana si è registrata una media di 6.700 contagi al giorno. Il ministero della Sanità ha quindi aggiornato a 132.726 il totale delle vittime riconducibili al Covid nel Paese, 564 in più rispetto a ieri. Gli Stati maggiormente colpiti sono quelli del Madhya Pradesh e del Gujarat, dove in otto città da oggi sono in atto coprifuochi notturni. In Messico, sono più di centomila le persone che hanno perso la vita dopo aver contratto il Covid-19.

 

Lo riferiscono le autorità sanitarie locali, parlando di 719 decessi nelle ultime 24 ore e aggiornando a 100.823 il totale delle vittime. E' invece salito a 1.025.969 il totale dei casi nel Paese, con 6.426 nuovi positivi segnalati dal ministero della Salute. I funzionari della Sanità affermano comunque che il numero reale è probabilmente decisamente più alto dei dati ufficiali. Sempre fonti ufficiali parlano di 387.654 casi sospetti.

 



vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×