15 ottobre 2021

Vittorio Veneto

Covid, la fotografia di una crisi: "Qui il 99% degli esercenti non andrà in ferie"

La situazione descritta da Antonella Secchi, direttrice di Ascom Vittorio Veneto, è desolante

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Covid, la fotografia di una crisi:

VITTORIO VENETO - Nell’area del vittoriese “il 99% dei nostri esercenti non andrà in ferie”. La situazione descritta da Antonella Secchi, direttrice di Ascom Vittorio Veneto, è desolante: quasi tutti i ristoratori e i commercianti del “suo” mandamento, infatti, quest’anno rinunceranno alle vacanze, per cercare di recuperare gli incassi persi a causa del lockdown e delle limitazioni imposte dal Governo.

 

“Hanno fatto un anno di ferie forzate – spiega Secchi -. Per questo le loro attività rimarranno aperte. Al massimo gli esercenti si concederanno periodi di assenza molto brevi”. Gli acquisti e i consumi, purtroppo, stentano a ripartire. “Le vendite procedono a passo lento – aggiunge la direttrice dell’Ascom -. Rispetto ai mesi di giugno e di luglio del 2020 c’è stata una ripresa, ma siamo molto lontani dai livelli pre-crisi”.

 

Nemmeno i saldi riescono a risollevare le sorti di certe attività: gli effetti prodotti dagli sconti, infatti, sono “al di sotto delle aspettative, in alcuni casi. I consumi stanno andando a rilento”. Anche l’obbligo del green pass sta suscitando malumori tra gli esercenti.

 

Il 6 agosto, infatti, “lasciapassare verde” diventerà obbligatorio: servirà per accedere a piscine, palestre, ristoranti (al chiuso), spettacoli. Saranno i ristoratori, i baristi e gli esercenti stessi ad eseguire i controlli: utilizzeranno “VerificaC19”, la app sviluppata dal Ministero della Salute. “Non saranno in grado di controllare i green pass – sostiene Secchi -. Nel mondo delle imprese, a causa di questi provvedimenti, si stanno creando delle tensioni”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×