02/06/2023possibili temporali

03/06/2023nubi sparse

04/06/2023possibili temporali

02 giugno 2023

Cronaca

Da domenica gelo russo, termometri giù di 15°C e neve in pianura

Attesi venti di burrasca di Bora e Tramontana e nevicate a bassa quota

| AdnKronos |

| AdnKronos |

freddo italia

ITALIA - Un mix esplosivo riporterà l'inverno sull'Italia. Aria calda proveniente dalla Tunisia si scontrerà con il gelo russo formando la tempesta perfetta. Al momento le mappe meteorologiche indicano uno scontro molto violento, previsto per domenica quando l’illusione di Primavera del sabato lascerà il posto al freddo pungente russo su gran parte dell’Italia, specie al Centro-Nord. Andrea Garbinato, responsabile redazione del sito www.iLMeteo.it, conferma infatti il ribaltone da domenica 26 febbraio, con l’arrivo di un vero e proprio colpo di coda dell’inverno. Sono attesi venti di burrasca di Bora e Tramontana, in attivazione già da sabato sera sull’Alto Adriatico: domenica insieme al vento gelido, di lontana estrazione russa, avremo nevicate a bassa quota tra Marche ed Emilia Romagna, localmente non sono esclusi fenomeni parossistici quali temporali di neve, graupel o neve tonda e, nella notte tra domenica e lunedì, nevicate deboli fin sulle coste ed in pianura al Nord.

 

Lunedì 27 febbraio potrebbe essere poi la giornata del Ciclone di Neve al Centro-Nord con fenomeni fino in pianura non esclusi su Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Umbria e Toscana. Ma come sempre, per avere una previsione attendibile a 4-5 giorni dobbiamo aspettare le conferme successive delle elaborazioni modellistiche. Al momento è una tendenza, quel che è certo è il crollo delle temperature di domenica 26 febbraio, con un calo fino a 15-17°C in montagna e fino a 10 gradi in meno anche in pianura: da una Primavera quasi Estiva ad un Inverno italiano tipico di 30 anni fa, prima dell’acuirsi del Riscaldamento Globale. Intanto da oggi fino a sabato compreso, vivremo l’Illusione di Primavera con temperature ovunque sopra la media: il piacere più intenso di vivere giornate soleggiate e miti sarà relegato al Sud; al Centro-Nord, infatti, saranno frequenti le nubi e anche qualche piovasco specie tra Lombardia, Veneto ed Emilia. In sintesi, quando ormai tutti eravamo pronti a fare il cambio di stagione, ecco che arriva un nuovo nocciolo gelido russo con un periodo freddo atteso anche per buona parte della prossima settimana.

 

NEL DETTAGLIO

Giovedì 23. Al nord: piogge deboli intermittenti. Al centro: irregolarmente nuvoloso. Al sud: ancora tempo stabile e caldo per il periodo.

Venerdì 24. Al nord: pioviggine con nubi basse specie al Nord Ovest. Al Centro: nubi sparse specie sulle tirreniche. Al Sud: bel tempo prevalente e caldo per il periodo.

Sabato 25. Al nord: nubi e qualche pioggia a Sud del fiume Po. Al centro: peggiora su Toscana e Sardegna con temporali, ma clima caldo. Al Sud: soleggiato con caldo anomalo, tipico di fine aprile. Tendenza: domenica irruzione artica con neve a bassa quota sulle adriatiche e poi verso Pianura Padana, Toscana ed Umbria. Venti di burrasca.

 



AdnKronos

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×