20 settembre 2020

Castelfranco

DALLA SEDIA A ROTELLE ALLA MARATONA DI NEW YORK

Lisa Festa, autrice di “Sì, no Miami”, ora darà alle stampe “Sì, sì New York”

| |

| |

Castelfranco – I medici avevano detto che non sarebbe più tornata quella di prima. Che sarebbe dovuta rimanere una disabile a vita. Paralizzata su una sedia a rotelle e priva del dono della parola. Lei, però, ce l’ha fatta, ha ricominciato a parlare e a camminare.

Ora parteciperà alla maratona di New York. Lisa Festa, alias Lisa Trevisan, questa mattina ha presentato in municipio a Castelfranco la sua nuova impresa: parteciperà alla maratona di New York. Nel 2003 l’ictus. Poi l’impensabile recupero e il successo del suo primo libro, “Sì, no Miami – la mia storia dai tacchi a spillo all’ictus e ritorno” (Mondadori), uscito un paio d’anni fa.

Il libro l’ha fatta diventare una sorta di punto di riferimento per chi è affetto da disabilità. Il segno tangibile che se si vuole si può guarire. Correre a New York sarà un’ulteriore conferma che la vita può regalare una seconda opportunità.

Ora è vicepresidente dell’associazione “Dall’altra parte – Medici e pazienti insieme”, che lavora per migliorare il rapporto tra medici e pazienti. Per evitare che si verifichino situazioni come quella di cui è stata suo malgrado protagonista: lei era in coma vigile, non riusciva a parlare, ma capiva tutto, e intanto i medici parlavano in sua presenza dandola per spacciata.

Un’esperienza tremenda, ma con dei lati positivi: non avrebbe mai scritto il suo primo libro, non avrebbe partecipato alla maratona di New York e non avrebbe dato alle stampe il secondo volume, che prenderà spunto proprio dall’esperienza newyorkese.

Il titolo c’è già, “Sì, sì, New York”, dovrebbe uscire a Pasqua e sarà pure questo edito da Mondadori. Il titolo del libro dà il nome anche all’impresa stessa che Lisa compirà il 2 novembre posizionandosi sulla linea di partenza della maratona più famosa del mondo.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×