28/11/2021pioggia e schiarite

29/11/2021sereno

30/11/2021velature lievi

28 novembre 2021

Vittorio Veneto

"Difendiamo la biodiversità del Meschio. Basta centraline" centinaia di persone protestano

| Gloria Girardini |

| Gloria Girardini |

VITTORIO VENETO – Sono oltre un centinaio le persone che hanno aderito al flash mob organizzato dalla sezione vittoriese di Legambiente per dire “Basta centraline sul Meschio”. I manifestanti si sono dati appuntamento danvati alle scuole di via Pontavai e in corteo hanno seguito il fiume recando uno striscione: “Difendiamo la biodiversità del fiume Meschio, stop alle centraline”. L’evento è stato denominato “la protesta dei pesci di fiume”, nello striscione era presente l’immagine dello scazzone. Un pesce diffuso in tutta ’Europa la cui specie, in Italia, è minacciata soprattutto a causa delle opere di regimazione dei corsi d’acqua e dalla diminuzione delle portate dei fiume oltre che dall’inquinamento.

 

“Nel fiume Meschio, lo scazzone -avevano spiegato nei giorni scorsi i membri della sezione vittoriese di Legambiente – è ancora una specie presente e ben distribuita, purtroppo le escavazioni in alveo per la costruzione di centraline, per il riassetto artificiale delle sponde o per qualsiasi altro intervento di regimazione idraulica stanno minacciando seriamente la sua sopravvivenza”. Tra i partecipanti era presente il professore Roberto Gugliemi della Lipu, Lega italiana protezione uccelli, infatti tra Serravalle e San Giacomo sono state rilevate 6 coppie nidificanti di merlo acquaiolo;l’associazione di pescatori del territorio; l’ex assessore all’ambiente Giuseppe Costa ed i consiglieri di minoranza Sandro De Bastiani e Mirella Balliana.

 

Il corteo è passato nelle vicinanze del mulino Bruni, dove sono visibili sugli argini i danni provocati dall’erosione causata dalla derivazione delle centraline. Alla manifestazione era stato invitato l’attuale assessore all’ambiente Bruno Fasan che non ha potuto partecipare a causa di un impegno. “Grazie per l’invito, ma sono già impegnato fino a questa sera. Salutate i presenti da parte mia, garantisco l’attenzione per i temi ambientali e per il fiume Meschio, mi auguro di essere presente la prossima volta”. Non è mancata da parte dell’ex assessore Costa una stoccata per il lavoro finora svolto dall’amministrazione “Il Comune non ha presentato nessuna osservazione in Regione contro la centralina dell’ex Carnielli, il problema principale della futura centralina è il fatto che prosciugherà l’alveo naturale per oltre 500 metri”.

 


| modificato il:

Gloria Girardini

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

04/03/2021

"Perché adesso?"

Il sindaco replica alle richieste di chiarimenti (presentate da un cittadino) sulle tempistiche degli interventi di recupero previsti per l'ex Carnielli

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×