02/02/2023sereno

03/02/2023sereno

04/02/2023sereno

02 febbraio 2023

Treviso

Discoteche, "divertimento in sicurezza", patto contro abuso di alcol e droga. I gestori: "Servono più controlli"

Sottoscritto in Prefettura a Treviso il protocollo d'Intesa per la legalità con i gestori dei locali della Marca

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

discoteca

TREVISO - Sicurezza stradale e prevenzione dell’uso di droghe e alcol. Sono questi i punti del protocollo d'Intesa per la legalità e la sicurezza nelle discoteche della provincia di Treviso sottoscritto oggi in Prefettura, dal prefetto di Treviso, Angelo Sidoti e dai rappresentanti provinciali della Silb – Fip, il sindacato dei locali da ballo, Zed Entertainmente e dall’associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria.

L’accordo che al momento riguarda una trenitna di locali in provincia di Treviso, già attivo a livello nazionale, consentirà di avviare nuove e più incisive iniziative volte, da un lato, a favorire una sempre più diffusa cultura della legalità, soprattutto nelle giovani generazioni che costituiscono la parte preponderante dei frequentatori di discoteche e, dall'altro, ad incrementare i livelli di sicurezza all'interno e in prossimità dei locali, attraverso una rinforzata sinergia tra le forze di polizia e gli stessi gestori. “Questo strumento permetterà di prevenire eventi illegali o pericolosi e di rafforzare le misure di contrasto a ogni forma di violenza nonché all'uso di sostanze stupefacenti e psicotrope - ha sottolineato il Prefetto Sidoti - . In un momento nel quale, dopo la pandemia, si registra una grande voglia di partecipare a momenti di aggregazione è importante che istituzioni e gestori delle discoteche facciano squadra per assicurare ai giovani un divertimento sano e per lanciare loro messaggi di sensibilizzazione sul valore di comportamenti corretti, rispettosi della vita propria e altrui”.

“Nei locali, soprattutto nelle serate di eventi particolari o il sabato sera, la presenza di una pattuglia delle forze dell’ordine è fondamentale per prevenire qualsiasi tipo di problema”, ha sottolineato Renzo Venerandi, presidente del Silb e storico proprietario di alcune discoteche, chiedendo al Prefetto “una maggiore disponibilità e maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine nei pressi dei locali notturni”. “Dopo due quasi due anni di stop a causa della pandemia, i ragazzi sono più agitati e quando inizia qualche scaramuccia noi non possiamo intervenire in prima persona. Per questo la presenza delle forze dell’ordine è fondamentale per prevenire episodi spiacevoli”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×