20/04/2024poco nuvoloso

21/04/2024poco nuvoloso

22/04/2024nubi sparse

20 aprile 2024

Cronaca

Elon Musk, primo chip cerebrale Neuralink impiantato su essere umano

Il paziente si sta riprendendo bene dopo l'intervento di domenica, ha scritto il magnate su X

| AdnKronos |

| AdnKronos |

Elon Musk

Neuralink, l'azienda di neurotecnologia medica fondata da Elon Musk, ha inserito per la prima volta un impianto cerebrale su un essere umano. Il paziente si sta riprendendo bene dopo l'intervento di domenica, ha scritto il magnate su X. "I risultati iniziali mostrano un promettente rilevamento di picchi neuronali", ha aggiunto. L'impianto di Neuralink è stato progettato per consentire alle persone di utilizzare uno smartphone, e altre tecnologie, attraverso l'attività cerebrale. A maggio, Neuralink è stata autorizzata a utilizzare l'impianto, di forma piatta e circolare, in una sperimentazione clinica con gli esseri umani, dopo che in precedenza era stato testato sulle scimmie. L'impianto è dotato di 1.024 elettrodi, che un robot collega al cervello con un ago estremamente sottile. Per la sperimentazione clinica, Neuralink si era orientata in particolare verso pazienti affetti da tetraplegia, vale a dire condizionati da paralisi alle gambe e alle braccia. Quando le persone iniziano a muoversi, una certa area del cervello si attiva. Gli elettrodi captano questi segnali e dovrebbero essere sufficienti a immaginare un movimento per azionare, ad esempio, un cursore su un computer. Anche in caso di interventi riusciti, i pazienti possono impiegare mesi per imparare a controllare i computer attraverso la propria attività cerebrale. Lo studio clinico Neuralink è stato progettato per durare sei anni.



Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



AdnKronos

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×