10 aprile 2020

Vittorio Veneto

Eolico, "5 crateri sul Pizzoc"

Zanoni contro De Luca: "Non è terrorismo, ma scienza"

| commenti |

| commenti |

Eolico,

FREGONA - "Non è terrorismo, ma scienza". Risponde così l'eurodeputato Andrea Zanoni (in foto) al sindaco di Fregona Giacomo De Luca che aveva accusato l'eurodeputato di fare "terrorismo ambientalista" con le immagini shoccanti proiettate durante l'incontro sull'eolico svoltosi a Fregona la scorsa settimana.

 

“La nostra opposizione è basata su criteri scientifici - chiarisce Zanoni - e lo stesso Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale ISPRA in una lettera ha confermato che un simile impianto in questo posto creerà danni alla fauna migratoria. Invito il sindaco a non riempirsi la bocca con simili accuse bensì a prendere maggiormente in considerazione i reali interessi degli abitanti della zona”. “Durante la proiezione di alcune foto dei cantieri dell'eolico alla conferenza del 19 settembre - ricorda l'europarlamemtare - ho visto dalla faccia del sindaco che nemmeno lui immaginava l'invasività dell'intervento per i basamenti delle torri eoliche, che come riportato dalla letteratura tecnica e scientifica devono essere di una profondità dai 12 ai 20 metri e con una superficie di circa 25 metri quadri. Insomma si tratta di creare sul Pizzoc ben 5 enormi crateri”.

 

Zanoni si rivolge anche a Luca Zaia e a Leonardo Muraro: “Mi appello al presidente della Regione e della Provincia - rende noto - affinché fermino colui al quale della montagna e della tutela della salute dei cittadini evidentemente non importa un bel niente”.

 

Intanto, le associazioni ambientaliste si stanno preparando per la manifestazione indetta per il prossimo 20 ottobre per dire no al progetto.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×