30/01/2023poco nuvoloso

31/01/2023sereno

01/02/2023velature lievi

30 gennaio 2023

Nord-Est

Escursionista colpito da malore, scattano i soccorsi

Interventi nella giornata di oggi da parte del Soccorso Alpino

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Escursionista colpito da malore, scattano i soccorsi

AMPEZZO (UDINE) - A Passa Pura un uomo del 1958 di Sauris è stato colto da malore durante una passeggiata nei dintorni del Rifugio Tita Piaz assieme ai familiari. In un primo tempo i familiari hanno chiamato un nipote dell'uomo per farsi venire a prendere con una jeep ma poi hanno deciso di attivare anche il Nue112. La Sores ha inviato sul posto i soccorritori della stazione di Forni di Sopra, l'ambulanza e l'elisoccorso regionale.

A raggiungere la posizione è stato il nipote, avvertito per primo, che ha condotto l'uomo in jeep fino al passo dove sono sopraggiunte le altre forze. Stabilizzato e imbarellato, l'uomo è stato caricato a bordo dell'elisoccorso e portato in ospedale. Intervento chiuso alle 12.30.

Montenars - La stazione di Udine del Soccorso Alpino assieme alla Guardia di Finanza con una unità cinofila di quest'ultima sono intervenute nella ricerca di due persone disperse sul versante meridionale del Monte Cuarnan

La chiamata è arrivata intorno alle 13.30. Si tratta di padre e figlia di Udine, lui del 1967 lei del 2003 i quali al bivio poco sopra il Çuc de Crôs, hanno preso una vecchia traccia di sentiero che li ha portati in un canale vegetato e impervio a quota 1100 nel mezzo del versante meridionale nel quale si sono bloccati. I soccorritori, che disponevano della loro posizione, li hanno raggiunti dal basso partendo dal borgo Jouf in una quarantina di minuti di cammino, e dopo averli intercettati con dei richiami vocali hanno aggirato il canale arrivando da loro. Padre e figlia sono stati imbragati e assicurati ad una corda e con questa accompagnati in sicurezza fino al sentiero corretto dai soccorritori. Al campo base a Jouf presenti anche i Vigili del Fuoco.

 

 



Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

immagine della news

07/12/2022

Si perdono in quota, cacciatori soccorsi

L’operazione di recupero è stata molto delicata perché i due si trovavano, a distanza di alcuni metri l’uno dall’altro, entrambi in posizioni esposte e pericolose

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×