10 agosto 2020

Rugby

"Essere qui è un sogno che si realizza"

Riccardo Favretto, trevigiano doc, parla della sua nuova esperienza in biancoverde

Rugby

Riccardo Favretto

TREVISO - Trevigiano doc, Riccardo Favretto è un seconda linea classe 2001 dall’ottima predisposizione tecnico-fisica. È uno dei nuovi permit player biancoverdi, lui che l’estate scorsa faceva parte dei giovani invitati al ritiro dei Leoni. 

Riccardo, il Benetton ha deciso di proporti questa nuova avventura da permit player. Come la affronterai?
“Sicuramente è una grande responsabilità, anche una grande possibilità che mi dà il club perché appunto sono uno dei permit player più giovani e questo fatto implica che mi stanno dando grande fiducia, sanno che posso dimostrare qualcosa e voglio farlo”.

Qual è l’aspetto migliore del tuo gioco e quello che vuoi perfezionare?
“Gli aspetti in cui mi sento più confidente con il mio gioco sono sicuramente la conduzione della palla, come portatore di palla mi sento molto a mio agio, con la palla in mano all’interno del campo. Nei reparti sia in mischia che in touche. Sicuramente nel corso dell’anno cercherò di implementare molto quella che è la mia tecnica di portatore di palla, perché vengo da una stagione in Top12, ma è un livello totalmente diverso, quindi dovrò sicuramente implementare le mie capacità”.

Hai già militato a livello giovanile con il Benetton Rugby. Ora hai questa opportunità di rappresentare la città e la squadra in cui sei cresciuto, vuoi quindi realizzare il tuo sogno?
“Sicuramente per me è un sogno che si realizza, è l’obiettivo di una vita. Ho cominciato a giocare quando ero piccolo nella squadra del mio paesino che giocava in un girone meritocratico, a un livello abbastanza basso. Poi sono arrivato in Under18 e in Accademia qui a Treviso e nello stesso momento sono entrato in Under18 con il Benetton. Sono veramente felice dell’opportunità che mi è stata data perché lo sognavo fin da quando ero piccolo”.

Da chi stai prendendo maggiori consigli in questi primi giorni di allenamenti con la Prima Squadra?
“Sto cercando di carpire i segreti e di prendere spunto dalle gesta di tutti i giorni di alcuni miei compagni, come Cannone o Ruzza che conosco abbastanza bene dall’anno scorso e sono delle brave persone sia dentro che fuori dal campo e so che posso imparare molto da loro. Per quanto riguarda gli allenatori quello che sento e seguo maggiormente è Bortolami perché comunque mi segue dal punto di vista dei reparti e in campo è sempre presente”.

 

Fonte: benettonrugby.it

 

Altri Eventi nella categoria Rugby

Matteo Blessano
Matteo Blessano

Rugby

Importante novità di mercato per la storica società trevigiana

All'Omar Villorba torna Matteo Blessano

VILLORBA - L'Omar Villorba continua a mettere a segno in vista della ripresa dell'attività agonistica nuovi importanti colpi nel rugby mercato, confermandosi quale polo di attrazione per molti giocatori di caratura, in particolar modo quelli cresciuti rugbisticamente a Villorba.

Tommaso Allan
Tommaso Allan

Rugby

L'apertura del Benetton Rugby Tommaso Allan: "La cosa principale è comunque poter tornare a disputare gare ufficiali"

"Giocare senza pubblico sarà strano"

TREVISO - Sta per terminare un’altra settimana di allenamenti dei Leoni e fra 14 giorni gli uomini di Crowley potranno riassaggiare l’atmosfera ufficiale delle partite nel match di GuinnessPRO14 contro le Zebre. Ecco le parole di Tommaso Allan, il numero 10 biancoverde.

Irné Herbst
Irné Herbst

Rugby

Ha trascorso il lockdown in Sudafrica: Irné Herbst ora sta riprendendo la piena forma

«Sto tornando al 100%. E voglio migliorare ancora»

TREVISO - Ha fatto rientro a Treviso da qualche settimana, dopo aver trascorso il lockdown in Sudafrica, e ha ripreso gli allenamenti a La Ghirada da una decina di giorni. Irné Herbst ora sta riprendendo la piena forma e ha parlato delle sue sensazioni circa la prossima stagione.

...

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×