18 febbraio 2020

Lavoro

Food: da bon ton a mise en place, al via a Milano workshop sulla tavola.

AdnKronos | commenti |

AdnKronos | commenti |

Milano, 17 gen. (Labitalia) - Quali sono i comportamenti assolutamente da evitare a tavola? E gli accorgimenti da adottare per una foto 'acchiappa-like'? Come si possono personalizzare inviti e segnaposto per stupire i propri ospiti? E quali sono invece le linee guida per un allestimento floreale, una 'mise en place' e un’illuminazione impeccabili? Queste e altre domande troveranno risposta grazie a un ciclo di smart workshop dal titolo emblematico, 'About the table', organizzato da Tableset Luxury Rentals nel nuovo spazio espositivo a Locate di Triulzi (Milano), in via Molise 24. Realtà specializzata nell’allestimento su misura di tavole per eventi, matrimoni e altre ricorrenze speciali, Tableset Luxury Rentals ha deciso di sfruttare la propria expertise nel settore per dare vita a un calendario di incontri formativi, aperti al pubblico, nel corso dei quali approfondire i molteplici aspetti collegati alla tavola e alla valorizzazione della sua dimensione conviviale, traendo così ispirazioni e suggerimenti per i propri eventi.

Il risultato è una serie di 9 workshop, della durata di 2 ore ciascuno, rivolti principalmente a un pubblico di addetti ai lavori, ma anche a semplici appassionati, che si terranno a partire dalla fine di gennaio e fino all’inizio di marzo, preferibilmente a ridosso dei weekend, con la partecipazione di esperti, influencer e professionisti chiamati a dispensare consigli e preziose dritte su vari fronti: dal rispetto dell’etichetta al 'dress code' adatto per ogni occasione, passando per un allestimento floreale e una 'mise en place' capaci ogni volta di stupire gli invitati.

“Il nostro intento - spiega Cristina Di Giovanna, ideatrice del progetto - è quello di passare ai ‘raggi X’ la tavola, conviviale e di ispirazione. Siamo partiti da un ritorno al luogo dove le famiglie si riunivano, chiacchieravano e si divertivano insieme. Un appuntamento fisso dove ritrovarsi alla fine della giornata. Un punto di incontro da abbellire e decorare dove ogni elemento non veniva dato per scontato. L’obiettivo di questi workshop è di fare rivivere la tavola in tutti gli aspetti legati alla nostra quotidianità: un galateo rivisitato, uno styling moderno e attento ai dettagli, i social media come strumento visivo sono solo alcuni dei temi che verranno trattati da professionisti in un’atmosfera informale e piacevole”.

Il debutto è fissato per venerdì 31 gennaio, alle ore 18,00, con il primo workshop sul tema 'Galateo 2.0 e arte del ricevere'. A tenerlo sarà Elisa Motterle, International Etiquette consultant, appassionata di buone maniere fin da bambina e oggi specializzata in galateo internazionale, in quanto trainer certificata della International Etiquette and Protocol Academy di Londra. I riflettori saranno puntati innanzitutto sul tema della convivialità della tavola, luogo di incontro nella storia, e su come applicare oggi il 'bon ton' per favorire la socialità, senza dimenticare le cose fondamentali da sapere per fare sempre bella figura a tavola e gli accorgimenti che il galateo impone sia per chi ospita che per chi è ospitato. Venerdì 7 febbraio, alla stessa ora, sarà invece la volta della food blogger Alice Agnelli, amante dei viaggi e molto attenta ai temi delle economie sostenibili, che disserterà intorno al fenomeno del 'social eating' e dei Supper Club, cercando di spiegare il perché del loro successo, e si interrogherà sulla tavola come 'luogo sociale' per aggregare persone diverse, evidenziando il ruolo dei social e, in particolare, di Instagram per veicolare questo concept.

Il giorno dopo, invece, alle ore 10,30, occhi puntati su 'Table styling e fotografia della tavola', a cura di Michael Gardenia, fotografo, videomaker, viaggiatore e appassionato di cibo, fondatore di Fusillo Lab, e Virginia Simoni, curatrice dei contenuti editoriali di diversi siti web di cucina e lifestyle, che introdurranno gli ospiti alla fotografia della tavola, fornendo gli elementi tecnici base della fotografia, alcune semplici regole di composizione fotografica della tavola nonché elementi base di editing.

Venerdì 14 febbraio, alle 18,00, si terrà un approfondimento di carattere più tecnico sul tema 'Stationary e graphic design'. Protagoniste dell’incontro saranno Isabella Leoni e Alice Baraldi, di Letterink, un laboratorio creativo di design, grafica e tipografia artigiana, che si soffermeranno sull’importanza dell’invito a un evento, oltre a dedicare un focus alla 'stationary' in relazione agli altri elementi decorativi della tavola, quali fiori, illuminazione e 'mise en place'.

Sabato 15, questa volta al mattino, alle 10,30, sono attese le White Pepper, al secolo Cristina, Lena e Camilla, che negli anni hanno trasformato i fiori in un raffinato strumento di comunicazione. A loro il compito di parlare di 'Table Styling + Mood Inspirations', analizzando il rapporto tra moodboard ispirazionale e la sua traduzione in un allestimento floreale, ma anche studiando l’allestimento della tavola all’interno di differenti contesti-location, il tutto con il supporto di 'case history' di eventi aziendali e matrimoni. Venerdì 21 febbraio, alle ore 12,00, sarà invece il tandem formato da Il Profumo dei Fiori, laboratorio floreale specializzato in allestimenti esclusivamente per matrimoni, e Croval Studio, collezioniste di oggetti vintage e di design, a condurre il workshop sul tema 'Flowers + Light Design'. I partecipanti potranno apprendere tecniche ed espedienti per valorizzare una location attraverso l’allestimento floreale e l’utilizzo della luce.

Il settimo workshop, in programma per venerdì 28 febbraio, alle 18,00, sarà monotematico sul 'Dress Code', con protagonista nuovamente Elisa Motterle, che illustrerà la varia casistica in merito: dai 'dress code' non ufficiali a quelli a tema, passando a quelli indicati per eventi business, senza dimenticare 'white tie', 'black tie' e 'morning coat'. Sempre Elisa Motterle, in coppia con Lucia Cavaliere, titolare dell’atelier Luxury White, dedicato all’'arte del ricevere', supervisionerà il workshop sul tema 'Mise en place + Table service', in programma per sabato 29 febbraio, alle 10,30. I partecipanti potranno imparare a costruire la 'mise en place' perfetta come conseguenza del menù che viene servito, assimilando le regole di base e gli stili di servizio, per finire poi con un quiz sugli utensili più inconsueti.

Dulcis in fundo, ancora Elisa Motterle terrà una lezione sul 'Galateo della mixology', affiancata da Barman Eventi, un bar catering che si distingue per un servizio creativo in continuo mutamento, in grado di dar vita di volta in volta a una selezione di cocktail unica, creata ad hoc per il cliente e i suoi ospiti. L’appuntamento finale è fissato per venerdì 6 marzo, alle 18,00. Si partirà con una introduzione alla mixology, comprensiva di scenario storico, dopodiché se ne analizzeranno i principi. Si proseguirà quindi con la scelta del bicchiere adatto per concludere con la dimensione sociale del cocktail.

 



AdnKronos

Ricerca Lavoro

Cerchi lavoro? Accedi al nostro servizio di ricerca. Seleziona tipologia e provincia e vedi le offerte proposte!


Cerca ora!

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×