04 giugno 2020

Vittorio Veneto

A fuoco la casera di Pian dea Pita: “La sua storia si è conclusa”

Un incendio ha devastato il luogo amato dagli escursionisti del Cansiglio

| commenti |

| commenti |

A fuoco la casera di Pian dea Pita: “La sua storia si è conclusa”

FREGONA - Hanno probabilmente spento male il fuoco, e questo si è propagato nella notte, devastando la casera di Pian dea Pita, in Canisglio.

Una scena triste quella a cui stamattina hanno assistito alcuni escursionisti, che vedendo lo storico bivacco in fiamme hanno allertato i vigili del fuoco. Purtroppo, però, non c’è stato nulla da fare: il fuoco aveva già distrutto completamente l’interno e il tetto della casera.

Secondo uno dei proprietari, Massimo De Nardi, non si è trattato di un atto doloso ma di un gesto incauto: “Qualche escursionista che si è fermato ieri ha acceso il fuoco - spiega De Nardi - e non l’ha spento bene. Vicino al caminetto c’è una catasta di legna e può essere bastata una scintilla e innescare l’incendio”.

“Purtroppo sarà difficile se non impossibile sistemare la casera - continua De Nardi - Il luogo infatti non è raggiungibile dai mezzi. Mio nonno, che la sistemò dopo la seconda guerra mondiale rifacendone muri e tetto, salì fin lì con le tettoie in spalla”.

Ancora non si sa esattamente a quanto ammontano i danni, ma il tetto è pericolante e la casera ora sarà inaccessibile al pubblico, dopo 50 anni in cui è stata liberamente a disposizione di chiunque passasse di lì.

“La casera del Pian della Pita ha fatto la storia - racconta De Nardi - ma ora la sua sorte è segnata”.

Parole di rassegnazione, che si scontrano con quelle del gruppo Amici del Consiglio che, a poche ore dal disastro, ha lanciato un appello su Facebook per ricostruire la casera tanto amata.

 

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×