09 aprile 2020

Vittorio Veneto

Furto al ristoro di Sant'Augusta, razziate bibite e monete

Ignoti hanno sfondato la finestra. Salva però la chiesetta

| commenti |

| commenti |

Furto al ristoro di Sant'Augusta, razziate bibite e monete

VITTORIO VENETO - I ladri prendono di mira il ristoro di Santa Augusta, razziando bibite e monete. E’ accaduto la scorsa settimana, quando ignoti hanno fatto irruzione sfondando la finestra che si trova a lato della porta d’ingresso.

 

Il colpo dovrebbe essere stato messo a segno intorno a mezzanotte e mezza: si tratta di un bottino magro, e in realtà sono i danni riportati dalla finestra e da parte del bancone in legno ad incidere di più sul bilancio del furto.

 

Il fatto è stato denunciato ai Carabinieri, e le immagini delle telecamere di videosorveglianza, installate sull’area della chiesa, potrebbero fornire degli elementi utili alle indagini. Come riportato da Il Gazzettino, dovrebbe trattarsi di un gruppetto di 4 persone.

 

Non hanno però tentato di penetrare all’interno della chiesetta, come invece era accaduto nel 2012, quando dei malviventi avevano prelevato le offerte dalle cassette dell’elemosina. Si tratta comunque del secondo spiacevole episodio, da quando l’attuale gestione ha rilevato il ristoro.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×