29 marzo 2020

Nord-Est

Genitali al vento, agguati notturni: stalker esaspera il condominio

C'è chi scappa, chi spara. Ma il maniaco non demorde

| commenti | (3) |

| commenti | (3) |

Genitali al vento, agguati notturni: stalker esaspera il condominio

PADOVA - Faceva spesso pipì dal terrazzo. Terrorizzava i vicini con agguati notturni. Strisciava le loro auto. In una palazzina di Padova, la vita dei residenti era diventata un inferno: la causa? Uno "stalker condomiale".

 

Alcuni inquilini erano arrivati ad abbandonare lo stabile, mentre una signora, non potendone più di genitali e urine al vento, si era impossessata della pistola del marito per sparare alla porta del molestatore.

L'uomo, un 55enne padovano, stalkeggiava i condòmini di professione. Spaventandoli a morte durante le ore notturne, abbassandosi le mutande ad ogni occasione e facendogli trovare le auto rigate.

 

Numerose le segnalazioni giunte alla polizia di Padova che, dopo le varie indagini, hanno accertato la colpevolezza dell'uomo. Lo stalker è stato arrestato.

 

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×