27 settembre 2020

Vittorio Veneto

I genitori dei bambini dell’asilo di San Giacomo: “Vogliamo vedere la perizia sismica”

L’annuncio della sede provvisoria nell’immobile dell’Istituto Antoniano non ha rasserenato gli animi

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Asilo di San Giacomo

VITTORIO VENETO - «Vogliamo vedere la perizia sismica dell’Antoniano» dicono i genitori dei bimbi iscritti all’asilo di San Giacomo risultato non a norma e per questo, a settembre, non potrà accogliere i piccoli.

L’annuncio della sede provvisoria nell’immobile dell’Istituto Antoniano non ha rasserenato gli animi. Anzi. I genitori puntano ancora una volta il dito contro l’amministrazione comunale. Lamentano scarsa comunicazione, avendo appreso del trasferimento dell’asilo all’Antoniano dalla stampa e dalla pagina Facebook del Comune, anziché ricevere una comunicazione diretta e personale. «Ancora una volta avete dimostrato un gran tatto nell’informare le famiglie» ha scritto una mamma. E poi i genitori chiedono di vedere la perizia che attesta la sicurezza dell’immobile di via Vittorio Emanuele II. «Cortesemente sindaco – ha scritto un papà -, mi allega la perizia sismica dell’istituto Antoniano?».

Stessa richiesta è arrivata anche dal segretario del Pd vittoriese, Silvano Tocchet, che l’ha affidata ad un post su Facebook indirizzato a Miatto. «Dalla padella alla brace. Gentilissimo sindaco – scrive Tocchet -, con tutta la buona volontà di capire: ma passare da un edificio non completamente adeguato sismicamente ad un altro con ogni probabilità messo peggio, che operazione sarebbe? Lei dovrà rendere conto ai vittoriesi e non solo di questa scelta quanto mai inopportuna. Pretendiamo la perizia sismica, ma non solo di quell'edificio, municipio compreso, ma anche di tutte le altre scuole e edifici pubblici di Vittorio Veneto. Ai sangiacomesi infine la massima solidarietà». «Gentilissimo Silvano, come farebbe lei a liberare uno stabile per poterlo adeguare strutturalmente se non spostando temporaneamente i bambini in altro luogo accogliente? – gli replica il sindaco Antonio Miatto -. Dica piuttosto che nessuna soluzione le potrà mai andare bene quando si antepone la lotta politica all’interesse dei bambini».

La perizia che chiedono i genitori c’è? «Non so, stiamo approfondendo, può essere che ci sia – spiega il sindaco Miatto -. Al momento abbiamo solo una prova tecnica: quella struttura è resista al terremoto del 1936. Nel tempo questa scuola è sempre stata curata ed è possibile che troviamo che siano state fatte delle valutazioni di tipo sismico. L’Antoniano è una soluzione provvisoria, spero al massimo per un anno. È l’unica soluzione che abbiamo trovato, altrimenti i bimbi dovranno rimanere a casa. Se altri hanno altre soluzioni si facciano avanti. Abbiamo appurato che l’asilo di San Giacomo ha bisogno di lavori e per farli i bambini devono essere spostati. L’interlocuzione con il Cesana Malanotti (proprietario dell’immobile di via San Fermo ndr) per capire come procedere è già iniziata. Chiedo di avere fiducia».

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

12/09/2020

Aggiungi un posto alla tavola dello skate

Tags, trick, ollie, nollie, tic-tac, amicizia. Le parole (e le mosse) vincenti per stare bene con sé stessi e gli amici. Dove? Allo skate park di Vittorio Veneto

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×