21 ottobre 2021

Castelfranco

Giostrine tolte al parco di via Redipuglia. L'assessore Filippetto: «Saranno sostituite. Nessun collegamento con le nuove piscine».

La rimozione di diverse giostre aveva impensierito numerosi genitori, preoccupati che fosse il primo passo verso lo smantellamento del parchetto.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Parco ai Marinai d’Italia - via Redipuglia

CASTELFRANCO - Quando a fine agosto i numerosi genitori che frequentano con i propri figli il “Parco ai Marinai d’Italia”, posto all’angolo tra via Redipuglia e via Monfenera, hanno notato la mancanza di parecchie giostrine, si era diffuso un certo allarmismo riguardo le sorti del parco giochi più centrale della città.

In pochi giorni erano infatti stati tolti tutti gli scivoli, oltre che un’altalena riservata ai più piccoli e un molleggiato, dimezzando di fatto la presenza delle giostrine nel parchetto adiacente al Palazzetto dello sport. Si trattava di giostre dalla struttura in legno, spesso al centro di segnalazioni per il loro grado di manutenzione e che presentavano pericoli oggettivi per i bambini, tra viti sporgenti e scalini rotti.

Nonostante dunque l’ipotesi che l’asportazione di questi giochi fosse propedeutica alla loro sostituzione, subito si era diffusa tra i frequentatori del parco, soprattutto genitori di bambini di età prescolare, la paura che questo fosse il primo passo verso lo smantellamento definitivo del parco stesso, che dovrebbe essere “sacrificato” e trasformato nel parcheggio a servizio della nuova piscina comunale, ancora in fase di progettazione.

Ad alimentare le preoccupazioni, la mancata sostituzione delle giostrine, ad oggi non ancora rimpiazzate. Per tale motivo, Maria Gomierato, consigliere di minoranza, ha interpellato l’assessore ai Lavori Pubblici, Roberto Filippetto, sui progetti dell’Amministrazione riguardanti il parco di via Redipuglia, chiedendo espressamente se e quando sarebbero state ripristinate le giostrine.

L’assessore Filippetto ha rassicurato: «A seguito di parecchie segnalazioni fatte sul sito, che lamentavano la sicurezza di alcuni giochi, soprattutto in legno, a causa della loro usura, abbiamo deciso di fare un sopralluogo in tutti i quaranta parchi del comune di Castelfranco. Abbiamo asportato tutti i giochi che manifestavano dei pericoli potenziali, con l’intento di andarli a sostituire con dei giochi a norma, in plastica e, nel caso di altalene, posizionando il tappettino antitrauma. Queste sostituzioni sono avvenute in tutti i parchi comunali e quindi non c’è nessuna relazione con la realizzazione delle nuove piscine».

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

29/06/2021

16enne uccisa: minore confessa

La ragazza è stata trovata morta a circa un chilometro dalla sua abitazione di Monteveglio, in provincia di Bologna

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×