30 maggio 2020

Esteri

Grecia, polizia lancia lacrimogeni contro i migranti

| commenti |

| commenti |

Grecia, polizia lancia lacrimogeni contro i migranti

La polizia di frontiera della Grecia ha usato gas lacrimogeni contro le centinaia di migranti che cercavano di entrare nel Paese dalla Turchia. Secondo fonti greche, sono circa 12mila e 500 i migranti che si sono raccolti lungo la frontiera greca nella regione di Evros. Il governo greco "nega categoricamente" che forze elleniche abbiano sparato sui migranti al confine con la Turchia, causando feriti e un morto. "La parte turca crea e diffonde fake news contro la Grecia. Oggi hanno creato un'altra di queste falsità, con migranti feriti e un morto presumibilmente per fuoco greco. Lo smentisco categoricamente", ha detto su Twitter il portavoce del governo greco, Stelios Petsas.

 

In precedenza il governatore della città turca di Edirne aveva accusato i greci di aver sparato sui migranti al posto di frontiera di Pazarkule-Kastanies uccidendo una persona e ferendone cinque, tutti uomini. Secondo il governatore, la vittima era stata raggiunta da spari al petto. I greci, ha accusato, hanno usato pallottole vere, oltre a granate assordanti e fumogene per allontanare i migranti dal confine. Fonti dei migranti, citate dall'agenzia stampa Dpa, affermano che i greci hanno sparato uccidendo due persone e ferendone quattro. Un afghano di 23 anni ha detto che i greci hanno aperto il fuoco quando i migranti hanno lanciato loro delle pietre.

 

Secondo il giovane, due bambini molto piccoli, di uno o due anni, sono rimasti intossicati dai gas lacrimogeni. Intanto la marina ellenica ha dispiegato un'imbarcazione a Lesbos per prelevare i migranti in arrivo e tenerli a bordo fino al loro trasferimento in un campo di accoglienza fuori dall'isola. Di qui i migranti verranno rapidamente rimpatriati, ha spiegato alla Dpa un ufficiale della Guardia Costiera a Lesbos. Da quando il 29 febbraio la Turchia ha deciso di permettere l'uscita dei migranti verso la Grecia, oltre 900 persone hanno raggiunto le isole greche.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×