07 giugno 2020

Castelfranco

Incrocio della Tavernetta: arriva la rotatoria, dopo decenni di attesa

Asolo mette in sicurezza uno dei suoi nodi viari più pericolosi

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Incrocio Tavernetta ad Asolo

ASOLO – Finalmente! Attesa da decenni la rotatoria della Tavernetta ad Asolo sarà presto realizzata. Nonostante l’emergenza della pandemia il Comune non si ferma e la Giunta in questi giorni ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’opera viaria che consentirà di mettere in sicurezza l’incrocio tra via Castellana (Sp6) e via Bassanese (Sp 248).

Una decisione frutto anche della necessità di adeguare la viabilità all’ulteriore mole di traffico che si avrà con l'apertura dei caselli autostradali della Pedemontana Veneta. L’importo dell’opera ammonta a 600mila euro. Il Comune di Asolo parteciperà al bando regionale per il finanziamento di interventi sulla messa in sicurezza della viabilità e mobilità, che finanzia sino a un massimo di 300mila euro, richiedendo un contributo di 270mila euro, pari al 45% dell’importo.

“Nel 2014, quando mi sono presentato come candidato sindaco, tra le opere che mi ero permesso di individuare tra quelle prioritarie c’era anche la realizzazione della rotatoria Tavernetta - spiega il Sindaco Mauro Migliorini -. Ci sono stati molti anni di interlocuzione con la Regione... Di recente l’assessore De Berti mi ha informato dell’apertura di un bando regionale per l’assegnazione di contributi nell’anno 2020 per interventi a favore della mobilità e della sicurezza stradale che prevede l’erogazione di un finanziamento massimo di 300mila euro. Abbiamo pertanto ritirato fuori il progetto realizzato nel 2012 da Veneto Strade che prevedeva un costo, oggi irraggiungibile, di 2.3 milioni di euro ed ho chiesto che da quel progetto venissero tolte le opere rinviabili al futuro”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×