16 ottobre 2021

Treviso

L'aeroporto di Treviso torna a volare, per l'estate oltre 60 rotte

Al Canova la nuova base Ryanair con 200milioni di dollari di investimento, 22 nuove rotte e 140 voli settimanali

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Aeroporto Canova Treviso

TREVISO- Primi passeggeri, controlli, check in, valigie da imbarcare, aerei in pista pronti al decollo e primi taxi ad aspettare i turisti. Così si presentava questa mattina, martedì 1 giugno, l’aeroporto di Treviso, che ha riaperto l’attività dopo 15 mesi di stop a causa della pandemia. Un combinato di emozione e soddisfazione per il lento ritorno alla normalità. Certo non sono numeri e i flussi pre Covid, ma oggi con i primi 16 voli, 8 partenze e altrettanti arrivi il Canova ha riaperto i gate.

“Riaprire oggi l’aeroporto di Treviso rappresenta un segno di responsabilità sociale dell'impresa perché - ha affermato il presidente di Save, Enrico Marchi - se si fosse guardata solo l'ultima cifra del bilancio sarebbe stato probabilmente conveniente attendere un altro po', data la ancora ridotta movimentazione del Marco Polo di Venezia". “L’anno appena passato è stata un anno molto duro in cui ci siamo preoccupati di salvaguardare i nostri collaboratori e di procedere ad una corretta manutenzione delle nostre strutture". Sarà una ripresa graduale dei voli per i mesi estivi per arrivare entro fine 2022 al traffico aereo pre-Covid.

“La riapertura dello scalo rappresenta una notizia importantissima per il rilancio turistico ed economico della Treviso e della Marca - le parole del sindaco di Treviso, Mario Conte - La ripresa del traffico aereo e la frequentazione dell’aeroporto permetteranno di tornare a lavorare anche a tutte le attività del comprensorio, duramente colpite dalle conseguenze della pandemia. Durante lo stop forzato ho avuto modo di ricevere proprietari e gestori raccogliendo preoccupazioni e istanze. Da oggi, anche per queste attività collegate, inizia una nuova fase”.

Con l’operatività del Canova, oggi è stata ufficialmente presentata l’annunciata base di Ryanair presso lo scalo trevigiano per un investimento di 200 milioni di dollari, con 3 aeromobili basati ( di cui 1 di riserva) e 48 rotte totali, di cui 22 nuove rotte, servite con più di 140 voli settimanali, che collegano Treviso sia a livello nazionale che internazionale con oltre 20 Paesi in tutta Europa. Collegamenti con destinazioni di vacanza come Chania, Malaga e Palma, con capitali come Berlino e Parigi, nonché collegamenti nazionali con Alghero e Trapani.

Oltre a Ryanair, l'altra compagnia attiva sullo scalo trevigiano è da oggi anche Wizzair, alla quale sono affidate altre 14 rotte, dunque con un volume complessivo previsto sul "Canova" superiore a quello dell'estate 2019.

“Abbiamo una forte affiliazione con questo aeroporto sin dal nostro primo volo in assoluto da Londra Stansted a Treviso nel 1998 e siamo lieti di continuare a crescere nella regione”, ha dichiarato Eddie Wilson, CEO di Ryanair, collegato da Dublino.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×