26 ottobre 2020

Valdobbiadene Pieve di Soligo

LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA PER IL TORRENTE RABOSO

Daneggiato dalle abbondanti piogge dei mesi scorsi, i lavori saranno ultimati per l'estate

| |

| |

FARRA DI SOLIGO - E’ in corso a Col San Martino il ripristino della piena funzionalità del torrente Raboso, compromessa dalle alluvioni dei mesi scorsi e soprattutto dal colpo di coda di metà marzo.

Il Genio Civile della Marca ha dato avvio ai lavori di somma urgenza per il ripristino della sicurezza idraulica del corso d’acqua, con la riparazione delle difese esistenti, la ripresa delle erosioni spondali e il loro consolidamento mediante roccia e l’asporto del materiale di sovralluvionamento.

L’intervento, del costo di 250 mila euro, è stato iniziato il 30 marzo e dovrebbe terminare verso la fine di giugno.

I lavori hanno dovuto tener conto e dovranno assecondare le complesse condizioni operative: l’accesso alle sponde da parte dei mezzi d’opera (una ruspa e un escavatore) deve infatti avvenire dall’interno dell’alveo, che dunque deve essere in magra, con conseguente aumento dei tempi di realizzazione delle opere previste, mentre la presenza di piante infestanti o nate naturalmente all’interno del corso d’acqua e sulle sponde creano vortici, quindi erosioni e difficoltà di deflusso delle acque.

La risistemazione del Raboso prevede la movimentazione di circa 10 mila metri cubi di terra e l’utilizzo di 3.500 metri cubi di pietrame. Il materiale di sovralluvionamento scavato viene reimpiegato per i ripristini sulle sponde e nelle zone erose.

“Un altro ripristino urgente, quello di Col San Martino – ha commentato il presidente del Veneto Luca Zaia, commissario per il superamento dell’emergenza – che fa parte dei 249 cantieri, realizzati, in corso o in fase di avvio, finalizzati al ripristino dei danni causati dall’alluvione alle opere idrauliche che proteggono il territorio. Ma siamo già pronti con il piano di opere strategiche di riduzione complessiva del rischio in tutto il Veneto, la cui realizzazione attende da troppi decenni”.

 

 



Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×