29/09/2022possibili temporali

30/09/2022pioggia debole

01/10/2022parz nuvoloso

29 settembre 2022

Vittorio Veneto

Le notti in fabbrica e i giorni su una panchina

Manuel ha trovato lavoro, ma è senza un tetto

| Stefania De Bastiani |

immagine dell'autore

| Stefania De Bastiani |

Le notti in fabbrica e i giorni su una panchina

VITTORIO VENETO – Ha trovato un lavoro in fabbrica, Manuel, 21enne nigeriano che per oltre un anno ha vissuto al Ceis di Vittorio Veneto. Il ragazzo, richiedente asilo, da novembre dell’anno scorso fa il turno di notte nell’azienda Margherita di Fregona, che produce pizze surgelate.

Manuel, ogni sera, inizia a lavorare alle 19, e finisce il mattino all’alba. Da Vittorio Veneto inforca la bicicletta, pedala fino a Fregona, lavora tutta la notte e poi torna a casa. O meglio: ai giardini pubblici. E’ lì, su una panchina, che in questi giorni sta cercando di riposare.

 

Il 21enne è felice: “Trovare lavoro non è semplice – spiega – e io sono stato fortunato. Il problema, ora, è che non riesco a trovare un posto dove dormire. Qualche giorno fa sono stato espulso dal Ceis, non ho più diritto all’accoglienza perché percepisco uno stipendio, ma trovare casa non è affatto semplice”.

Manuel spiega che si è rivolto a varie agenzie immobiliari, ma le spese per prendere in affitto un appartamento sono troppo alte: chiedono una caparra che lui non ha e un canone mensile non sostenibile. “Io cerca una stanza – spiega Manuel – per cui ovviamente pagare un affitto, ma vorrei poter condividere la casa con altre persone. Metà del mio stipendio lo mando in Nigeria, per aiutare la mia famiglia”.

 

Se qualcuno ha una stanza per Manuel: 388 8131357.

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×