29 marzo 2020

Vittorio Veneto

Le ruba la collana abbracciandola

Ennesimo colpo messo a segno fingendo di conoscere al vittima

| commenti |

| commenti |

Le ruba la collana abbracciandola

VITTORIO VENETO - Continuano i furti di collane “con abbraccio”. Vittima dell’ennesimo colpo è una sessantenne, che è stata derubata alla chiesetta di Sant’Augusta. Come riporta la Tribuna, il furto è stato messo a segno martedì, quando la signora si era recata al santuario: lì è stata fermata da una donna, che le ha detto di essere stata in passato una sua allieva.

 

Una donna di circa trent’anni, che al termine della breve conversazione ha salutato la signora con un caloroso abbraccio. Peccato che al suo ritorno a casa l’ex insegnante non si sia più trovata addosso la collana che portava, e che le era stata sottratta durante l’ultimo saluto. Un colpo simile era stato messo a segno ad inizio gennaio a Serravalle: vittima un’anziana signora, ingannata da una giovane in via Cavour.

 

Identica la dinamica, con abbracci e baci a nascondere le reali intenzioni della ragazza, che in quel caso aveva finto di essere una vicina di casa. A dicembre invece un altro episodio in zona ex Foro Boario, anche se con modalità diverse: ignoti si erano avvicinati in macchina ad una signora fingendo di dover chiedere delle informazioni. Quando la signora si era chinata verso il finestrino per spiegare la strada da percorrere, la collana le era stata strappata. I malviventi si erano quindi dileguati velocemente.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×