22/07/2024poco nuvoloso

23/07/2024pioggia debole e schiarite

24/07/2024pioviggine e schiarite

22 luglio 2024

Lavoro

L'economia circolare diventa un hackathon per le scuole

"Le imprese chiedono sempre più giovani in possesso di competenze green. Il sistema camerale mette a disposizione degli studenti la possibilità di certificare le competenze acquisite"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

L'economia circolare diventa un hackathon per le scuole

TREVISO - Tre istituti scolastici superiori della provincia di Belluno, circa 50 studenti divisi in 6 gruppi si sono sfidati in un hackathon sui temi dell’economia circolare e della sostenibilità. Si tratta di una delle ultime azioni promosse dalla Camera di Commercio di Treviso-Belluno|Dolomiti rivolta alle scuole del suo territorio. L’iniziativa nasce dal progetto Giovani Protagonisti - Buone pratiche territoriali” sostenuto da Fondazione Cariverona cui hanno partecipato in sinergia le Camere di Commercio di Treviso-Belluno, Verona, Vicenza e Mantova. Il cofinanziamento ottenuto ha permesso quindi l’attivazione dell’Hackathon “Economia Circolare: Conosci, Comunica e Cambia!” finalizzato a coinvolgere gli studenti del territorio nella promozione dei temi connessi alla sostenibilità e nello sviluppo di idee per il cambiamento.

Hanno aderito a questa iniziativa tre istituti della provincia di Belluno: I.I.S. “Galilei-Tiziano", I.T.E. “Calvi” e Liceo “Dal Piaz, ciascuno con una classe partecipante. Gli studenti hanno quindi potuto lavorare singolarmente e in team in tre aree d’attività:

- “CONOSCI”, finalizzata a condividere, anche attraverso la partecipazione attiva dei giovani, i caratteri rilevanti dell’Economia Circolare per una crescente consapevolezza delle nuove generazioni;
- “COMUNICA”, finalizzata ad acquisire competenze trasversali sulla comunicazione da agire, attraverso la produzione di video, per la promozione e diffusione dei temi propri dell’Economia Circolare;
- “CAMBIA”, finalizzata a raccogliere e diffondere le idee dei giovani promotori del cambiamento.
I risultati degli studenti nelle diverse aree di attività sono state poi valutate da una prestigiosa Commissione, composta da membri della Camera di Commercio, dell’Ufficio Scolastico di Belluno, da AsVeSS (Associazione Veneta per lo Sviluppo Sostenibile) e dal Gal Prealpi e Dolomiti. In particolare, sono stati valutati due progetti che gli studenti hanno sviluppato in gruppo. Il primo, svolto con l’aiuto di un esperto videomaker e regista, è stato la realizzazione di un breve video tramite il quale gli studenti hanno raccontato a loro modo cosa è e significa l’economia circolare; la seconda attività, supportata da un consulente e docente esperto dei temi del progetto, ha riguardato lo sviluppo di un’idea di cambiamento sui temi della sostenibilità di cui gli stessi studenti potranno farsi portatori.

Lo scorso giovedì 6 giugno, presso la sede di Belluno della Camera di Commercio, si è quindi svolto l’evento di chiusura della prima edizione dell’hackathon (la seconda edizione inizierà con il prossimo anno scolastico) durante il quale i 6 team di studenti hanno presentato alla Commissione di valutazione la loro idea di cambiamento. I progetti hanno riguardato principalmente la tematica del riuso di oggetti di scarto: tappi di sughero e plastica, bottiglie di plastica, ombrelli rotti e scontrini fiscali, ma anche lo sviluppo di un piccolo mercatino di abiti usati da organizzare a scuola.

La Commissione ha quindi proclamato i tre team vincitori e assegnato i rispettivi premi, con l’auspicio che alcune delle idee proposte possano essere avviate:

Classificato (€ 800,00) – Gruppo 2 - Classe 3G - I.I.S. “Licei Galilei – Tiziano”, con il progetto “Brokellas”, incentrato sul riutilizzo di ombrelli rotti;
Classificato (€ 500,00) - Gruppo 2 - Classe 3 BL - Liceo "Giorgio Dal Piaz”, con il progetto “Scontrini Segnalibri”, un modo del nuovo per riutilizzare gli scontrini;
Classificato (€ 300,00) Gruppo 1 - Classe 3A I.T.E. “P. F. Calvi”, con il progetto “Ecobottles”, incentrato sul riutilizzo creativo delle bottiglie di plastica nelle scuole primarie.
Questi tre gruppi avranno poi modo di confrontarsi con i migliori tre delle province di Mantova e Vicenza, in un evento che avrà luogo con l’inizio del prossimo anno scolastico e con in palio nuovi premi per i vincitori.

Gli studenti partecipanti, infine, hanno avuto l’occasione di inserirsi nel sistema di “Certificazione delle competenze” delle Camere di Commercio, venendo accompagnati a conseguire il badge di certificazione dedicato alle “Competenze di Cittadinanza per la Sostenibilità” che potrà essere valorizzato all’interno del curriculum personale.

L’hackathon si ripeterà con le medesime modalità anche per l’anno accademico 2024-25. Gli istituti scolastici superiori della provincia di Belluno che fossero interessati a partecipare possono chiedere informazioni all’ufficio Orientamento al lavoro e alle professioni della Camera di Commercio.

"Siamo molto soddisfatti che Fondazione Cariverona abbia deciso di sostenere il nostro progetto – commenta Mario Pozza, Presidente della Camera di Commercio di Treviso-Belluno|Dolomiti.
Oggigiorno diventano sempre più importanti tutte le iniziative che portino a riflettere sui temi della sostenibilità – prosegue Pozza - ed è ancora più importante che, come in questo progetto, siano i giovani che possano essere portatori di nuove idee di cambiamento. Gli studenti sono stati coinvolti in un Hackathon – continua il Presidente – e questo ha voluto dire confrontarsi con i propri compagni di classe, con quelli di altre scuole della provincia e prossimamente anche con gli studenti delle province di Mantova e Vicenza. Sono iniziative da valorizzare, perché permettono a chi partecipa di allargare il proprio orizzonte e, in un futuro prossimo, di stabilire anche delle reti di collaborazione".

"Da non dimenticare, poi, il tema delle competenze – conclude Pozza. Le imprese chiedono sempre di più giovani che siano in possesso di competenze green ed è quindi importante che il sistema camerale abbia messo a disposizione degli studenti, che partecipano a iniziative come questa, la possibilità di certificare le competenze da loro acquisite, così da poterle spendere anche nel proprio curriculum".


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Annunci Lavoro

Cerchi o offri lavoro? Accedi al servizio di quice.it. Seleziona tipologia e provincia per inserire o consultare le offerte proposte!


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×