25 gennaio 2020

Vittorio Veneto

L'Osservatorio Antifascista Vittoriese contro quel patrocinio che fa discutere: "Il comune lo ritiri e non conceda la sala"

Secondo quanto riportato dall’Osservatorio, si tratterebbe di un evento organizzato da quella che “si configura come una onlus diretta emanazione” di un movimento di estrema destra

commenti |

commenti |

L'Osservatorio Antifascista Vittoriese contro quel patrocinio che fa discutere:

VITTORIO VENETO - “Chiediamo al sindaco di Vittorio Veneto che ritiri la concessione sia della sala comunale che del patrocinio”: la richiesta arriva dall’Osservatorio Antifascista Vittoriese, dopo la concessione – da parte del comune di Vittorio Veneto – del patrocinio ad un evento previsto per il 13 dicembre. Secondo quanto riportato dall’Osservatorio, si tratterebbe di un evento organizzato da quella che “si configura come una onlus diretta emanazione” di un movimento di estrema destra.

 

“Preferiamo pensare che questa concessione sia stata una svista”, dichiarano dall’Osservatorio vittoriese. “Si ricorda inoltre che con deliberazione del consiglio comunale n. 42 del 12/11/2018 veniva accolta la mozione presentata dal consigliere comunale Adriano Botteon il 16/10/2018 – continua la nota dell’Osservatorio - ad oggetto “Rispetto dei valori della Costituzione repubblicana e antifascista”, che al primo punto invitava “a non concedere spazi, patrocini, contributi in qualunque natura a coloro i quali non garantiscano di rispettare i valori sanciti dalla Costituzione, professando e/o praticando comportamenti fascisti, razzisti, nazisti e xenofobi, (…) subordinando l'assegnazione o concessione di spazi, suolo pubblico e sale di proprietà del comune, patrocini, contributi di qualunque natura ad una dichiarazione esplicita del rispetto dei valori e dei principi fondanti della Costituzione italiana repubblicana e antifascista”.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×