30/01/2023poco nuvoloso

31/01/2023sereno

01/02/2023velature lievi

30 gennaio 2023

Nord-Est

Lungo il sentiero si accascia per un malore e muore poco dopo

Due ciclisti hanno notato l'uomo a terra e hanno chiamato il Nue112, iniziando a praticare il massaggio cardiaco guidati al telefono dagli operatori della Sala operativa regionale

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Lungo il sentiero si accascia per un malore e muore poco dopo

PORDENONE - Non c'è stato nulla da fare per un ottantasettenne di Sacile, A. T. le sue iniziali, 87 anni, residente a Sacile, in passato impegnato lavorativamente a Conegliano, trovato esanime nei pressi della sua automobile non lontano da casera Costa Cervera, sotto il Col Scarpat.

È qui che intorno alle 15.20 due ciclisti hanno notato l'uomo accasciato e hanno chiamato il Nue112, iniziando a praticare il massaggio cardiaco guidati al telefono dagli operatori della Sala operativa regionale per le emergenze sanitarie. Sul posto è stato inviato l'elisoccorso regionale, che poco dopo ha dovuto abortire il volo a causa della scarsa visibilità.

Contemporaneamente si sono portati in quota alla casera due soccorritori della stazione di Pordenone del Soccorso Alpino preceduti dall'auto medica. Arrivati sul posto i sanitari hanno constatato il decesso dell'uomo: per lui, che si era portato in zona per fare una passeggiata a giudicare dal suo abbigliamento, non c'era più nulla da fare. I soccorritori hanno atteso l'arrivo del medico legale e dei Carabinieri . La salma è stata affidata alle pompe funebri.

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

immagine della news

07/12/2022

Si perdono in quota, cacciatori soccorsi

L’operazione di recupero è stata molto delicata perché i due si trovavano, a distanza di alcuni metri l’uno dall’altro, entrambi in posizioni esposte e pericolose

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×