05 marzo 2021

Nord-Est

Maltempo in Veneto, dichiarato lo stato di allerta

|

|

maltempo veneto

VENETO - Una nuova, intensa perturbazione ha iniziato a interessare tutto il Veneto e porta, tra venerdì e la mattinata di domenica 03/01/2021, precipitazioni diffuse con quantitativi localmente abbondanti specie su zone montane e pedemontane; nevicate copiose in montagna sopra 1000-1200 metri, inizialmente fino ai fondovalle prealpini.

 

La fase più intensa dell'evento sarà tra il pomeriggio/sera di oggi e la serata di domani. A questo proposito, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione del Veneto ha diramato lo Stato di Attenzione (allerta gialla) per criticità idrogeologica sui bacini Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone e Basso Brenta- Bacchiglione; e lo Stato di Preallarme (allerta arancione) per pericolo valanghe in montagna, da riconfigurare in Stato di Allarme (allerta rossa) in presenza di particolari situazioni di emergenza non prevedibili, a partire dalle ore 6.00 di domani, sabato 2 gennaio.

 

In particolare, preoccupano gli accumuli di neve. Fra oggi e il giorno 3 gennaio, è prevista una nevicata con apporti di neve fresca di 40-70 cm a 1500 metri sulle Dolomiti e di 55-95 cm a 1500 metri sulle Prealpi Il limite neve/pioggia sarà in innalzamento fino sui 900 m con neve umida anche a quote superiori. La neve fresca che ricopre la neve caduta in settimana, potrà determinare anche un unico grande strato di neve instabile e dar origine a valanghe molto grandi.

 

Permane anche l’instabilità diffusa sulla superficie di contatto fra la neve caduta in settimana e la neve fresca. Le valanghe spontanee potranno raggiungere i fondovalle nelle situazioni note e particolarmente favorevoli.

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×