28/05/2022temporale

29/05/2022pioviggine e schiarite

30/05/2022nubi sparse

28 maggio 2022

Treviso

Medici di base irraggiungibili, protestano i pazienti: “Telefoni sempre occupati”

Qualcuno attende giorni prima di riuscire a fissare una visita, altri mandano in ambulatorio i familiari per avere l'impegnativa del tampone

|

|

medico di base

TREVISO - L’ondata di contagi Covid in corso sta mettendo a durissima prova il sistema sanitario territoriale, tra lunghissime code e attese infinite per i tamponi, ritardi per ottenere il Green pass una volta guariti dal Covid e medici di base sovraccaricati di lavoro e spesso irraggiungibili.

Oltre a dover seguire i pazienti positivi al Covid, i medici devono gestire le chiamate degli assistiti che, risultati positivi, hanno bisogno della ricetta per andare a fare il tampone, oppure non ricevono l’esito del molecolare di fine quarantena o lo sblocco del Green pass. E poi, non da meno, ci sono tutti gli altri pazienti che hanno necessità di rivolgersi al medico per tutti gli altri problemi di salute.

Da più parti della nostra Provincia i lettori ci segnalano le difficoltà di contattare il proprio medico di base. “Con la pandemia la situazione è peggiorata, il telefono del medico di base è sempre occupato o non risponde, spesso il servizio di segreteria è inesistente”.

Qualcuno a volte è costretto a rinunciare alle ricette di cui ha bisogno per attese troppo lunghe, altri attendono giorni prima di risucire a fissare una visita o mandano in ambulatorio i familiari. “Per avere l’impegnativa necessaria per andare a fare il tampone ai Covid point - segnala un altro lettore - ho mandato mia madre a fare la fila in ambulatorio perché al telefono il mio medico non rispondeva”.

A subire i disagi maggiori di questa situazione è la popolazione più anziana, proprio quella fascia che più spesso ha necessità di cure mediche e farmaci. A sollevare il problema qualche girono fa erano stati anche i sindacati trevigiani: “La situazione di questi due anni ha portato alla luce le falle della programmazione e della pianificazione organizzativa sanitaria sul territorio con un peggioramento dei servizi e un allentamento del presidio salute a discapito di comunità e cittadini”.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×