28 ottobre 2020

Treviso

Medicina a Treviso: "A novembre parte il corso di laurea"

Zaia conferma l'avvio del primo anno accademico e invita i ragazzi a seguire la professione: "In Veneto mancano 1.300 medici"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

luca zaia

TREVISO - “Il corso di laurea in Medicina e Chirurgia dell’università di Padova con sede a Treviso, parte a novembre con le prime matricole”.

Queste le parole del governatore Luca Zaia, oggi a Treviso, che confermano l’avvio del nuovo e contestato corso universitario a ciclo unico in Medicina per 60 matricole che avrà sede nelle strutture dell'Ulss2. “L’anno accademico 20020- 2021 è confermato. A novembre si parte”, ribadisce il governatore nonostante l’impugnazione da parte del Governo della legge regionale che aveva il corso.

“A livello legale siamo in corte costituzionale, attendiamo il verdetto. Stiamo discutendo di 6 milioni di euro su 9,3 miliardi di euro. Bazzecole- ribadisce - Noi sosteniamo che la spesa di questi sei milioni sia per formazione sanitaria ma qualcuno sostiene che questa sia solo formazione e non serva alla sanità".

"Mi chiedo come sia possibile che la formazione di medici non serva alla nostra sanità, dove oggi mancano 1.300 medici”. Proprio dalla mancanza di medici è partito l’incoraggiamento di Zaia, rivolto agli studenti, di intraprendere la professione.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×