27 ottobre 2020

Treviso

MELITA A NUDO

La showgirl trevigiana si guadagna la copertina di Playboy

| Emanuela Da Ros |

immagine dell'autore

| Emanuela Da Ros |

MELITA A NUDO

TREVISO - Il luogo di vacanza preferito? Jesolo!

Ma guarda un po'. Melita Toniolo, trevigiana doc approdata al successo televisivo grazie a una partecipazione al Grande Fratello di qualche anno fa e alle sue (belle) forme, non è andata tanto lontano da dove è cresciuta.

Nell'intervista che le riserva Playboy, la rivista maschile per antonomasia che le dedica pure una strepitosa copertina, Melita (o Diavolita: la tivù-acquasantiera è in grado di ribattezzare i suoi personaggi) confessa che a Jesolo si sente a casa più che in qualunque altra località di villeggiatura e che la sua fortuna, il suo successo sono partiti da Treviso, dove - giovanissima - si è lasciata convincere da alcuni amici a fare delle foto.

(Foto: www.melitatoniolo.com)

Nel servizio di Playboy, Melita appare bella, sensuale e un po' triste. A Marco Infelise che le chiede se sia felice, lei risponde no. Risponde che "non esiste un motivo particolare, ma che la sua sensazione è di non essere serena. Di aver avuto quello che ha sempre sognato, ma di non aver raggiunto ciò che vuole".

Sincera, come sempre, Melita Toniolo risponde a tutte proprio tutte le domande. Ha un fidanzato? no. Cosa non dovrebbe mai mancare a una festa? gli uomini. Quali sono le parti di sè che preferisce? occhi e vita. Quali sono le parti di Melita che preferiscono gli uomini? tette e culo. Poi, dopo aver dichiarato che la prossima volta che si spoglierà vorrebbe farlo per beneficenza, Melita si toglie pudore e sassolini e rivela che "le non molte volte in cui le è capitato di fare l'amore" si era preparata all'appuntamento scegliendo con cura la biancheria intima che poi il partner non ha nemmeno notato.

Ma non sono solo gli uomini, per la showgirl trevigiana, a mettersi in (cattiva) luce per insensibilità. Lei, che si è fatta passare per Lucignola e per una che ha il diavolo anche in corpo, dice che vorrebbe che "le persone la smettessero di pensare sempe a se stesse, perché siamo diventate eccessivamente egoisti".

Come dire che un tantin va ben, ma il troppo...rompe.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×