03/12/2021poco nuvoloso

04/12/2021pioviggine

05/12/2021pioggia debole e schiarite

03 dicembre 2021

Mogliano

Mogliano, caccia all'evasore

Siglato un accordo di massima tra Comune e sindacati: l'incontro mercoledì scorso

|

|

Mogliano, caccia all'evasore

MOGLIANO - Lotta all’evasione fiscale e aiuti a chi si trova in stato di necessità. CGIL, CISL e UIL di Treviso e Sindacati dei Pensionati hanno incontrato l’Amministrazione Comunale di Mogliano mercoledì scorso.

Sul tavolo le richieste dei sindacati come lotta all'evasione fiscale, governance locale, equità delle tariffe i temi.

Il Comune ha illustrato le linee guida del bilancio di previsione 2017 e ha riconosciuto la validità della proposta pur nei limiti di bilancio e dei vincoli governativi.


In particolare, in merito alla programmazione triennale, l'Amministrazione ha accolto la proposta delle parti sindacali di attivare il patto anti-evasione con l'Agenzia delle entrate e la guardia di finanza. Gli assessori presenti all'incontro, Tiziana Baù (Politiche sociali e abitative) e Oscar Mancini (Politiche ambientali) hanno anche spiegato di aver già attivato un controllo specifico sul versante immobiliare.

Sul fronte del sociale, le parti si sono dimostrate d'accordo sulla necessità di rendere omogenee le imposte e l'insieme di prestazioni comunali con i Comuni limitrofi e di proseguire negli interventi economici destinati ai crescenti bisogni della comunità: politiche di genere e per i giovani, nuove povertà, anziani soli, assistenza domiciliare, disagio sociale, inserimento al lavoro e integrazione multietnica.

Il Comune di Mogliano ha erogato 300 mila euro alle famiglie in stato di bisogno e per aiutare le persone ricoverate in casa di riposo. Attenzione particolare è stata posta anche agli anziani tramite il Servizio di assistenza domiciliare. 

Per quanto riguarda la finanza locale, l'intenzione dell'Ente è di modificare la struttura delle aliquote Irpef riducendole a due dalle attuali cinque e introducendo una fascia di esenzione, attualmente non presente, per redditi fino a 12 mila euro per favorire le fasce deboli. 

In materia di sanità, le Organizzazioni sindacali hanno incassato l'impegno dell'Amministrazione a mantenere il distretto sanitario nella sede attuale attraverso una ristrutturazione da fare assieme alla Ulss 2; accordo anche sulla necessità di implementare nel territorio la presenza della medicina generale integrata.

Casa. Il Comune ha annunciato la ristrutturazione di 4 alloggi Ater tramite un finanziamento regionale e ha stipulato un nuovo accordo territoriale che fissa modalità e regole per stabilire l'entità degli affitti a canone concordato.

Ambiente, per quanto concerne i rifiuti, il Comune di Mogliano ha fatto sapere di essere riuscito a mantenere inalterata la Tari, garantendo al contempo un miglioramento della raccolta differenziata. Prosegue anche nel 2017 la campagna “Caldaia Amica”, una erogazione di 500 euro per sostituire le vecchie caldaie, mentre è stato attivato uno Sportello in collaborazione con Legambiente sull'energia. L'Amministrazione ha inoltre approvato un regolamento per limitare l'uso dei prodotti fitosanitari nelle aree pubbliche.

Per quanto concerne la governance locale, le Organizzazioni sindacali hanno ribadito l'utilità di scelte fiscali omogenee a fronte di forme associate nell'erogazione dei servizi alle comunità,

Infine, il tema della legalità e degli appalti pubblici: il Comune si è impegnato ad attivare i controlli necessari sugli appalti in corso, mentre per i nuovi appalti si è impegnato a non fare le gare al massimo ribasso e a rafforzare la vigilanza rispetto a possibili infiltrazioni.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×