27/01/2022nubi basse e schiarite

28/01/2022poco nuvoloso

29/01/2022velature sparse

27 gennaio 2022

Mogliano

Mogliano, campo Zona Marchesi conteso: “con l’Union Pro non può esserci dialogo costruttivo”

Il Consiglio d’Amministrazione del Mogliano Rugby risponde alla lettera inviata dal presidente dell’Union Pro Lorenzoni

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

Campo sintetico di Zona Marchesi conteso: risponde il Mogliano Rugby

MOGLIANO VENETO – Il campo in sintetico di via Marchesi a Mogliano Veneto continua a essere oggetto di polemica tra la società di calcio Union Pro e il Mogliano Rugby 1969. Dopo che, nei giorni scorsi, l’Union Pro ha rivendicato il diritto di utilizzare il campo, a prendere parola è il Consiglio d’Amministrazione del Mogliano Rugby.

“Il campo in sintetico di via Ca’ Marchesi è il frutto delle iniziative e trattative condotte, e felicemente concluse, dal Mogliano Rugby con la Regione Veneto nel periodo 2012-2014 – precisa il C.D.A. in un comunicato stampa -. Tale campo è stato finanziato esplicitamente per la pratica del rugby e per gli allenamenti dell’Accademia Federale del Rugby, allora di base a Mogliano Veneto. Successivamente il Mogliano Rugby veniva incontro alle richieste della società calcistica, concedendole ben volentieri l’utilizzo del campo di Via Ca’ Marchesi, naturalmente subordinato alle proprie necessità sportive.

Si afferma che ‘inaspettatamente ed immotivatamente’ due anni fa il ‘Mogliano Rugby ha letteralmente chiuso il cancellò agli atleti. Sarebbe bene ricordare che Union Pro rifiutò al Mogliano Rugby l’uso dello stadio del calcio per una singola partita, e che sempre si rifiutò di contribuire anche solo in minima parte alle ingenti spese di gestione e di manutenzione straordinaria ricorrenti. A titolo di esempio, alla fine del 2019 il Mogliano Rugby ha dovuto pagare oltre 25mila euro per la sostituzione dei fari di illuminazione del solo campo di via Ca’ Marchesi.

Come si vede quindi – conclude il Consiglio -, il Mogliano Rugby è sempre stato disponibile a soluzioni di collaborazione, mentre Union Pro, nella persona del suo Presidente, ha ancora una volta rifiutato ogni accordo respingendone perfino la bozza. Pare quindi difficile un dialogo costruttivo per mancanza di seria controparte”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×