30 marzo 2020

Mogliano

A Mogliano non ci sarà il faccia a faccia prima del ballottaggio

A Mogliano si va al ballottaggio il prossimo 9 giugno. Non ci sarà confronto pubblico tra i candidati

| commenti |

| commenti |

A Mogliano non ci sarà il faccia a faccia prima del ballottaggio

MOGLIANO - Non ci sarà alcun ulteriore faccia a faccia tra Carola Arena e Davide Bortolato. La conferma è arrivata ieri.

Dopo l’ipotesi lanciata dal sindaco uscente Arena, venerdì è arrivato il niet di Bortolato.

Da una parte Bortolato accusa l’Arena di essere un’autocrate e di chiedere troppo tardi un dialogo: «Non parteciperò ad alcun confronto se non è equanime.

Dall’altra il sindaco uscente bacchetta lo sfidante segnalando che in realtà è l’ex sindaco Azzolini a guidarlo: «Arrivano momenti in politica in cui bisogna metterci la faccia».

E dunque prima del ballottaggio del 9 giugno, non ci sarà nessun confronto pubblico che, nel caso ci fosse stato, avrebbe sicuramente fatto segnalre il soldout.

Al primo turno aveva vinto Bortolato con il 49,42%, a sotanto 88 voti dal raggingimento del quorum che gli avrebbe permesso l’elezione diretta.

La Arena (44,18%) punta però nella rimonta sperando anche nei voti dei Cinque Stelle (6,39% con la candidata Roberta Longhin). Questi ultimi sono lasciati liberi di votare o meno, come segnalato dai vertici del Movimento.

 

Qui i risultati del primo turno

 

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

11/03/2020

A Mogliano chiusi anche i parchi

L’appello del sindaco del sindaco Davide Bortolato: "Abbiamo il dovere di cambiare il nostro modo di vivere la quotidianità per arginare i contagi"

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×