21/06/2024velature sparse

22/06/2024poco nuvoloso

23/06/2024nubi sparse e temporali

21 giugno 2024

Montebelluna

Montebelluna: non li lascia entrare in casa, loro aggrediscono tutti con bastoni e pietre

Intervento dei Carabinieri nella notte: alla fine stamattina arrestate due persone e denunciata una ragazzina minorenne

| Angelo Giordano |

| Angelo Giordano |

Montebelluna: non li lascia entrare in casa, loro aggrediscono tutti con bastoni e pietre

MONTEBELLUNA - Nella mattinata odierna a Montebelluna i militari dell' arma locale, al termine di attività condotta per svariate ore in nottata, hanno tratto in arresto per rapina aggravata, violazione di domicilio aggravato, danneggiamento aggravato, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale in concorso, due individui.

Si tratta di un 24enne ed un 22enne di nazionalità marocchina (un terzo soggetto è tuttora attivamente ricercato). Inoltre hanno denunciato in stato di libertà per tentato furto in abitazione e resistenza a pubblico ufficiale una minorenne.
Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la ragazzina, nel pomeriggio di ieri, si trovava presso l'abitazione di un connazionale 21enne, dimorante a Volpago del Montello, da cui si era allontanata per farvi ritorno in seguito con tre conoscenti, pretendendo di entrare in casa in compagnia di questi.

Al diniego del 21enne padrone di casa, i tre stranieri si allontanavano facendo ritorno dopo poco, muniti di bastoni e pietre, con i quali hanno infranto la porta di ingresso, ed una volta avuto accesso in casa, hanno iniziato a distruggere arredi e suppellettili e a colpire tutti i presenti all'interno in quel momento.
Hanno riportato lesioni il padrone di casa, con ferite da taglio guaribili in dieci giorni, un 18enne marocchino che ha accusato un trauma cranico guaribile in una ventina di giorni, un 19enne marocchino: per quest’ultimo ferite da taglio su braccia e volto guaribili in dieci giorni.
Mentre era in atto l'aggressione, la minore, approfittando della circostanza, ha rubato una console da gioco ed un telefono cellulare che ha lasciato momentaneamente all'esterno della casa.

A seguito della richiesta di soccorso pervenuta dalle parti lese, pattuglie del radiomobile montebellunese e delle stazioni Carabinieri di Volpago e Nervesa della Battaglia sono intervenute in loco.

I tre aggressori, pare dopo aver sottratto alle parti lese alcuni telefoni cellulari, insieme alla giovanissima hanno tentato la fuga a piedi nei campi adiacenti l'abitazione. Due di essi e la minore sono stati definitivamente bloccati. Su disposizione delle autorità giudiziarie i due giovani dopo l'arresto sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Treviso mentre la minore è stata deferita in stato di libertà. Indagini sono ancora in corso, anche finalizzate ad approfondire ulteriormente i contorni della vicenda.

 


| modificato il:

Angelo Giordano

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×