25 gennaio 2020

Castelfranco

MULTE, POLEMICA SUGLI AUSILIARI DEL TRAFFICO

Accesa discussione in consiglio comunale. Le minoranze sono tutte contro

| commenti |

| commenti |

MULTE, POLEMICA SUGLI AUSILIARI DEL TRAFFICO

Castelfranco – Non hanno ancora iniziato a fare le multe e sono già al centro di feroci polemiche. I due ausiliari del traffico che a breve inizieranno a prestare servizio in centro storico sono stati oggetto di discussione nell’ultima seduta del consiglio comunale. Si è votato per l’integrazione del contratto tra il Comune e la Abaco Spa di Montebelluna, che gestisce i parcheggi a pagamento in centro storico.

È passato, seppure con tutti i gruppi di minoranza contro, il provvedimento che consentirà l’assunzione di queste nuove figure. Il motivo fondamentale che vede contrarie le minoranze è chiaro: si è quasi eliminata completamente la possibilità di trovare un posto auto senza dover pagare il pedaggio in centro storico e facendo le multe si rema ulteriormente contro i cittadini.

«Se le aree di sosta sono a pagamento – ha spiegato l’assessore al Bilancio Lorenzo Milani -, è giusto che gli automobilisti siano messi in condizione di pagare. Con la dotazione dell’armamento ai vigili c’è la necessità di sgravarli da compiti che possono essere svolti da altri». «Posso capire che il Comune con le strisce blu attua un modo per far cassa – ha attaccatto il consigliere del Partito Democratico Sebastiano Sartoretto -, ma si deve preoccupare che non vengano eliminati tutti i parcheggi liberi».

«Se non ci sono parcheggi le concessioni edilizie non possono essere rilasciate – ha sottolineato Paolo Pellizzari (Lista per Castelfranco) -. Il Comune ha deciso di darle lo stesso monetizzando. Vuol dire che ha incassato soldi vincolati per realizzare parcheggi nei pressi del luoghi per cui si sono rilasciate le concessioni edilizie. Ma di parcheggi non ne sono stati fatti. Il Comune aveva l’obbligo di spenderli per fare parcheggi e non usarli per altri scopi. Quindi i soldi incassati con la monetizzazione vanno restituiti a chi li ha versati».

«Alla fine – ha affermato - i cittadini pagheranno quattro volte: per monetizzare e quindi ottenere la concessione edilizia, per il ticket, per pagare gli ausiliari del traffico e per pagare le multe. Tutto per un’inadempienza del Comune». «Gli agenti di polizia municipale si vergognano a fare le multe se non c’è parcheggio – ha detto invece il capogruppo di Lega Nord Giovanni Squizzato -. Eviterei anch’io di farle al posto loro».

«È chiaro che c’è l’esigenza di far cassa – ha detto il capogruppo di Vivere Renato Tesser -, ma va anche detto che Castelfranco sta arrivando ultima nel mettere il parcheggio a pagamento in centro storico».

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×