14 luglio 2020

Montebelluna

Nasce un bambino e si pianta un albero: si sfiora quota quattrocento

Domenica ne saranno consegnati altri 48 ad altrettante famiglie

| Matteo Ceron |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron |

Nasce un bambino e si pianta un albero: si sfiora quota quattrocento

MONTEBELLUNA – A Montebelluna si sta per toccare la quota di 400 alberi piantati nell’ambito di “Un albero per ogni nato”. Il progetto prevede che per ogni bambino nato a Montebelluna venga piantato un albero e dal 2013 ad oggi si è arrivati per la precisione a piantare 390 alberi.

 

O meglio, a questo numero si arriverà domenica, con la consegna a San Gaetano di 48 nuove piante ad altrettante famiglie, con insieme un simbolico diploma. I genitori dei bambini sono stati coinvolti nella scelta del tipo di pianta e dell’area in cui metterla a dimora, ciascuna porterà una fascetta con indicato il nome del bambino ed il numero identificativo.

 

Dal 2013 ad oggi, ai genitori, all’atto della registrazione del neonato all’anagrafe, viene consegnato anche il modulo dove possono esprimere la propria preferenza per il tipo di albero, che può essere da frutto, ornamentale, con o senza fiori, e decidere se piantarlo in un’area privata ed accudirlo personalmente, oppure in un’area pubblica.

 

“Con questa iniziativa introdotta oramai da quatto anni la città di Montebelluna sta via via diventando sempre più verde – commenta il vincesindaco, Elzo Severin -. Con questi ultimi 48 alberi, sfioriamo i 400 alberi piantati nel nostro territorio, raggiungendo quota 390. Dei 48 alberi in consegna, 18 saranno piantati in luoghi pubblici mentre 30 in proprietà private. Anche quest'anno l'albero più richiesto è il ciliegio, scelto da 18 famiglie, seguito dall'ulivo (5) l'acero campestre (3) e dall'albicocco (3). Dei 18 alberi piantati in aree pubbliche 5 saranno piantati al parco Manin”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×