28/09/2022nubi sparse

29/09/2022nubi sparse e temporali

30/09/2022pioggia

28 settembre 2022

Nord-Est

Nella tastiera del letto nascondeva 27mila euro

Perquisizioni arresti e un’espulsione durante una serie di operazioni anti-droga

|

|

foto d'archivio

PADOVA - Due arresti per droga, una denuncia e un’espulsione: le operazioni sono state eseguite dalla Squadra Mobile in provincia di Padova.
Lunedì 8 novembre sono scattate le perquisizioni dopo che alla polizia erano state segnalate risse, anche tra persone armate di pistola, tra tunisini.

Prima perquisizione è avvenuta in via Amba Aradam. Qui sono state identificate 4 persone tra cui un minore di 16 anni che sabato pomeriggio era stato accompagnato in questura perché sorpreso in flagranza a spacciare a un 50enne italiano della cocaina (quest’ultimo ha detto di essere un suo cliente abituale da alcune settimane).

Appena ha visto arrivare i poliziotti, il 16enne è entrato in casa e ha cercato di gettar via un involucro con 8 dosi di cocaina. Arrestato, è stato accompagnato al carcere minorile di Treviso. Con lui viveva un uomo che ha dato finte generalità ed è stato per questo denunciato.

In via delle Melette i poliziotti hanno controllato l’appartamento di un 49enne con precedenti per spaccio. Con l’aiuto di un cane antidroga sono state trovate dosi di cocaina, hashish e marijuana. Nella testiera del letto nascondeva 27 mila euro: è stato arrestato. In un altro appartamento della zona sono stati identificati due tunisini irregolari e uno dei due è già partito per il centro rimpatri di Gradisca d’Isonzo (Gorizia).

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×