21 febbraio 2020

Castelfranco

IL TRANS È STATO STRANGOLATO

L’esame autoptico lo conferma. Forse aveva deriso il cliente che avrebbe quindi reagito con violenza

| commenti |

| commenti |

IL TRANS È STATO STRANGOLATO

Castelfranco – Aline è stata strangolata. A dirlo l’autopsia. Non si sa ancora, però, se tra il viado e l’arrestato Bance Harouna ci sia stato un rapporto sessuale.

Potrebbero volerci sessanta giorni per saperlo, tanto potrebbe essere il tempo necessario per depositare la relazione sull’esame autoptico ed assumerla agli atti. Sul collo di Mateus Da Silva Ribeiro sono state trovati segni evidenti di strangolamento.

E non sarebbero la conseguenza di un gioco erotico teso a limitare l’introduzione di ossigeno nei polmoni per provocare maggiore piacere.

Rimane ancora da chiarire che cosa sia accaduto esattamente nell’appartamento a “Le Logge” di Castelfranco. Il 28enne del Burkina Faso arrestato con l’accusa di omicidio volontario dice di aver preso a pugni il trans dopo essersi accorto che era un uomo, pretendendo la restituzione dei 50 euro che aveva pagato anticipatamente per la prestazione sessuale.

Versione che però non convince fino in fondo. Gli inquirenti sono portati a supporre che ci sia stato uno scatto d’ira dovuto al fatto che il cliente sarebbe stato deriso dal trans per l’incapacità di sostenere un rapporto sessuale per via della cocaina che aveva assunto prima dell’incontro.

Da lì sarebbe scattata la furiosa reazione. L’africano fermato sostiene di non essersi reso conto di aver ammazzato il viado e di soffrire enormemente per come siano finite le cose.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×