29 marzo 2020

Treviso

Arriva Kinoradar 2, rassegna di cinema d'animazione e astratto

La rassegna debutta stasera con due allettanti novità. La presenza degli organizzatori e dei filmati della romana Abstracta e del bolognese Future Film Festival e le performance musicali di artisti

| admin | commenti |

immagine dell'autore

| admin | commenti |

Torna dal 14 novembre al 19 dicembre Kinoradar, la rassegna di cinema astratto e d’animazione, giunta alla sua seconda edizione, organizzata dall’associazione culturale Radar in biblioteca civica, con il patrocinio del comune di Vittorio Veneto ed il contributo della Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi. Quest’anno la rassegna, che propone in sei incontri filmati di animazione e di cinema astratto dalle origini sino ai giorni nostri, si cala nella contemporaneità, aprendo a Vittorio Veneto una finestra su Bologna e Roma. Ospiti d’eccezione di Kinoradar 2006, saranno gli organizzatori ed i filmati finalisti di Abstracta. Mostra Internazionale del cinema astratto, svoltasi a Roma a settembre, e del Futur Film Festival, che nel corso degli ultimi otto anni, a Bologna, si è affermato come il più importante evento italiano dedicato all’animazione e agli effetti speciali. Altra novità di quest’anno le performance di alcuni musicisti che si cimenteranno dal vivo nella loro originale interpretazione musicale di filmati astratti e d’animazione, introducendo tre serate. Si inizia il 14 novembre con “Contaminazioni. L’animazione reinventa letteratura, pittura, musica e cinema”. Il 21 novembre Radar incontra “Abstracta. Mostra Internazionale del Cinema astratto”, con la proiezione di una selezione dei migliori corti presentati nel concorso 2006. La serata sarà preceduta dall’esibizione di Marco De Biasi che interpreterà con la sua chitarra quattro corti di Stan Brakhage. Il 28 novembre, serata di “Uno per Tutti. Quattro variazioni su Roots di Bärbel Neubauer. Tutti per…Tex Avery”, tocca ai singoli componenti del gruppo musicale Improvvirusoundexperience proporre quattro interpretazioni musicali. Il 5 dicembre Radar incontra il “Future Film Festival” e proietta le migliori opere del concorso bolognese. Protagonista dell’incontro del 12 dicembre è l’animazione giapponese preceduta dall’interpretazione musicale di Luigi Vitale, al vibrafono, de “Les Kiriki” strabiliante opera di Segundo De Chomon. La rassegna si conclude il 19 dicembre con una serata dedicata a “3D. Dai pupazzi animati al digitale”. Tra gli autori in rassegna, Tex Avery, Segundo De Chomon, Stan Brakhage, George Pal, Ladislas Starewitch e Jiri Trinka. Le serate avranno inizio alle 21. L’ingresso è di 3 euro.

 



foto dell'autore

admin
inserire qui una descrizione del giornalista

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×