26 gennaio 2020

Nord-Est

Zaia: si rinunci alle auto blu

Anche i vertici aziendali guidino gli automezzi di servizio

commenti |

commenti |

Zaia: si rinunci alle auto blu

VENEZIA - L'attenzione alla spesa pubblica, in Veneto, passa anche per una lettera ai dirigenti 'nominati' dal Governatore Luca Zaia, che invita a non usare l'auto blu, se non addirittura a venderla, e di sfruttare le utilitarie di servizio e senza autista.

 

Ne dà notizia, oggi, Il Gazzettino che cita una lettera che il Governatore veneto ha scritto affinché i "vertici aziendali" della Regione, ovvero i presidenti delle società controllate o partecipate dall'Ente e gli amministratori unici di enti e aziende, i direttori generali delle Asl, rinuncino a questo benefit.

 

L'obiettivo, secondo la missiva di Zaia, è quello di contenere la spesa ma anche di dare un segnale di sobrietà. Secondo la lettera, indirizzata al segretario generale alla Programmazione, Tiziano Baggio, Zaia chiede di "impartire puntuali e urgenti direttive a tutti gli amministratori" indicandone pure l'elenco.

 

"Rappresentanti e Amministratori - avverte il Governatore - devono assolutamente rivedere il loro 'modus operandi' improntandolo alla massima sobrietà e alla riduzione dei costi". "In particolare - scrive Zaia - ritengo debba essere evitato l'utilizzo di autovetture di rappresentanza, le cosiddette auto blu condotte da autista, e comunque, in generale, come sia obbligo che anche i vertici aziendali conducano personalmente gli automezzi di servizio".

 

Dello stesso argomento

immagine della news

01/06/2010

ULSS 8: AUTO BLU A NORMA

La direzione replica alle polemiche sulle auto di servizio e spiega che ricorre al nolo per risparmiare sui costi

immagine della news

28/05/2010

AUTO BLU, NIENTE SPRECHI ALL’ULSS 8

Fermarsi a bere un caffè è concesso, secondo Mason. Ma il problema è forse l’uso scorretto che ne faceva l’autista dopo l’orario di servizio

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×