21 febbraio 2020

Montebelluna

SAGRE FRACASSONE, IL COMUNE INVITA AD ABBASSARE I VOLUMI

L’assessore alle Attività Produttive scrive agli organizzatori delle feste paesane

| commenti |

| commenti |

Montebelluna – Le sagre fanno rumore. Il Comune vuole metterci il silenziatore. L’assessore alla attività produttive e sicurezza, Tiziana Favero, si è rivolto ai comitati civici, ai centri parrocchiali ed ai comitati festeggiamenti un maggiore rispetto della quiete pubblica: vanno abbassati i volumi delle giostre.

La lettera è anche un’occasione per formulare alcune considerazioni alla luce anche della recente ordinanza per la determinazione degli orari degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, firmata dal sindaco ad aprile.

“L’estate – scrive l’assessore Favero nelle lettera spedita ai promotori delle sagre - è sinonimo di serate all’aperto, in compagnia e all’insegna dello svago e del divertimento magari alla ricerca di un angolo fresco dove trovare refrigerio dopo il solleone diurno: le sagre e le diverse iniziative messe in atto dai singoli quartieri sono un forte elemento di aggregazione e di socializzazione per le persone. La nostra amministrazione favorisce da sempre le iniziative di questo tipo proprio per rivitalizzare i quartieri, creare momenti di aggregazione tra giovani e non solo”.

“Ma l’estate – e arriva al punto - è anche sinonimo di schiamazzi e rumori notturni che disturbano la quiete pubblica e il sacrosanto diritto di ciascuno al riposo. Senza contare che alcune manifestazioni producono anche una serie di sgraditi effetti collaterali: risse tra ubriachi, sporcizia, bottiglie rotte, ecc. “ L’assessore a quanto sembra parla a ragion veduta: tante sarebbero le lamentele che arrivano ai carabinieri e ai vigili per il rumore.

“Gli agenti di Polizia Locale sono in prima fila nelle verifiche per reprimere comportamenti scorretti e verificare il rispetto delle regole ma spesso ciò non è sufficiente – aggiunge - Prego quindi i responsabili delle manifestazioni citate di esserci di supporto nell’applicazione delle regole, prestando la massima attenzione al volume delle musiche quant’anche impiegata dagli spettacoli viaggianti in modo del tutto autonomo”.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

immagine della news

17/10/2014

Che zucca!

Torna la Festa della zucca: un ortaggio da gustare, amminirare, scoprire

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×